Secondo quanto si legge in rete, sembra che Google voglia pagare fino a 100 milioni di dollari ai Content Creator che utilizzano il suo concorrente TikTok per incoraggiarli ad utilizzare la piattaforma proprietaria YouTube Shorts. D'altronde… questo è il modo più semplice per attirare gli influencers.

YouTube Shorts vuole battere TikTok a tutti i costi

YouTube prevede di pagare 100 milioni di dollari ai creator per usare YouTube Shorts, il concorrente di TikTok, durante il prossimo anno. L'obiettivo è incoraggiare gli utenti a riprendere e pubblicare continuamente sul suo nuovo servizio.

Quanto possono guadagnare esattamente i creatori è ancora da decidere. YouTube afferma che stimolerà i creator su base mensile, e andrà alla ricerca di persone con il massimo coinvolgimento e visualizzazioni. “Migliaia” di creator potrebbero essere pagati ogni mese, afferma YouTube, e praticamente chiunque pubblichi su Shorts è idoneo a ricevere del denaro. L'unico avvertimento è che i video devono essere contenuti originali e, ovviamente, devono rispettare le linee guida della community di YouTube.

YouTube ha iniziato a lanciare Shorts negli Stati Uniti a marzo. I brevi video vengono visualizzati nell'app mobile di YouTube e, proprio come TikTok (o Instagram Reels o Snapchat Spotlight), potete scorrere da uno all'altro in un feed infinito a schermo intero.

Altre aziende hanno adottato lo stesso approccio per incoraggiare i creatori a restare fedeli alla loro piattaforma. TikTok ha lanciato un fondo per i creatori di 200 milioni di dollari a luglio 2020 e Snapchat ha pagato 1 milione di dollari al giorno per un certo periodo di tempo dopo il lancio del suo concorrente TikTok, Spotlight, nel novembre 2020.

I pagamenti saranno disponibili negli Stati Uniti e in India – le due regioni in cui è stato lanciato Shorts – per iniziare, ma l'azienda prevede di espandere la sua disponibilità man mano che il servizio verrà esteso a più regioni. Non esiste ancora una data specifica per quando YouTube inizierà a offrire i pagamenti. Google afferma che il fondo durerà fino al 2022.

Fonte:The Verge