Cambia il design della libreria di YouTube Music, traendo ispirazione da quella di Play Music di Google. L’elenco degli artisti ora viene popolato automaticamente in base ai brani presenti nella propria libreria e quando si aggiunge un album in brani vengono inseriti nell’apposita sezione. L’aggiornamento è attualmente in via di distribuzione da parte di Big G è presto dovrebbe essere visibile da parte di tutti gli utenti

YouTube Music sempre più simile a Play Music

In pratica d’ora in poi quando aggiungeremo delle canzoni alla nostra libreria, l’artista che l’ha realizzata verrà aggiunto automaticamente all’elenco “Artisti” del proprio profilo. Un aggiornamento che rappresenta un miglioramento del servizio, con la chiara intenzione da parte del colosso di Mountain View di andare a competere in maniera sempre più diretta con altri servizi di streaming musicale ormai ampiamente diffusi e ben più utilizzati di YouTube Music, primo fra tutti ovviamente Spotify.

Eppure Google non sembra temere troppo la concorrenza di Spotify e delle altre app di streaming musicale, e sta lavorando intensamente per introdurre sempre maggiori funzionalità, distribuendo aggiornamenti ad una velocità veramente incredibile. Questo anche guardando un po’ al passato, ovvero prendendo ciò che di buono c’era nella sua precedente App Google Play Music, come per l’appunto la gestione della libreria.

Ora oltre a risolvere il problema che finora quando si aggiungeva un brano alla propria libreria l’artista corrispondente non veniva parallelamente inserito nell’elenco Artisti di proprio gradimento, Google ha anche risolto un altro fastidioso difetto che non consentiva di aggiungere automaticamente i singoli brani alla propria libreria quando si aggiungeva un gruppo di canzoni sotto forma di Album. D’ora in poi questo aspetto cambierà e quando si inserirà nella libreria un album, le singole canzoni verranno visualizzate anche nella sezione Brani della libreria.

L’aggiornamento è stato implementato lato server, quindi non è detto che per tutti gli utenti sia già visibile, ma in ogni caso dovrebbe diventarlo per tutti quanto prima.

Fonte:Androidpolice