Tra i pionieri della nuova generazione di device mobile, gli smartphone pieghevoli, c’è certamente Samsung, tra i primi produttori a lanciare un foldable, il Samsung Galaxy Fold che sarà disponibile per l’acquisto in Italia all’inizio di maggio e su cui sorgono già alcuni dubbi circa l’usabilità. Non poteva rimanere a guardare Xiaomi, con il suo device “doppiamente pieghevole” in arrivo, apparso ora in nuovi video.

Samsung dal canto suo ha già depositato un nuovo brevetto pubblicato sul Global Design Database del WIPO (World Intellectual Property Office): un progetto datato 2017 di Samsung Electronics che mostra un design con doppia piega, abbastanza simile allo smartphone pieghevole di Xiaomi.

Il doppio pieghevole di Xiaomi

Il telefono doppiamente pieghevole di Xiaomi mostrato nel video, piuttosto corto ma esplicativo, può essere ripiegato due volte, verso l’esterno. Una volta aperto assume dimensioni piuttosto ampie, da tablet. Da chiuso mostra display sia frontalmente che posteriormente. Caratteristica di sicuro impatto visivo che, tuttavia, a molti potrebbe non piacere, esponendo maggiormente il device a possibili rotture e graffi.

Il telefono pieghevole di Xiaomi realizzato, per quanto riguarda lo schermo flessibile con Visionox (il meccanismo a doppia piega e i perfezionamenti a MIUI sono invece tutti Xiaomi) è atteso nel secondo trimestre di quest’anno (aprile-giugno), andando a sfidare a testa bassa il concorrente Galaxy Fold di Samsung, con un prezzo dimezzato rispetto a quest’ultimo.

Il dual folding di Samsung

Lo schizzo di progetto di Samsung mostra uno smartphone con uno schermo flessibile di grandi dimensioni che può essere piegato due volte. Una volta aperto, il device si trasforma in un tablet. Quando il dispositivo è piegato, invece, avrà un display utilizzabile su entrambi i lati, anteriore e posteriore. Per evitare che il display si pieghi quando è in suo a schermo intero, Samsung ha posizionato un supporto nel mezzo, lungo l’intero asse dello schermo.

La principale differenza con il dual folding di Xiaomi risiede nello spessore: il telefono Samsung è più spesso sui lati e più sottile nel mezzo, mentre lo smartphone Xiaomi ha uno spessore più uniforme.

Dai rendering del Samsung dual folding non è chiaro come il produttore di smartphone sudcoreano stia pianificando di posizionare il sensore della fotocamera e dove. Stesso discorso per le porte. Insomma un design che appare allo stato embrionale ma che comunque rivela l’intenzione di Samsung di cogliere nuovamente la sfida dei pieghevoli e, in particolare, dei dual folding.

 

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Gizmochina