POCOPHONE è la nuova line-up di Xiaomi, il cui marchio è stato depositato da pochissimo. L’azienda cinese è già all'opera per presentare il primo smartphone della linea. Si tratta di Xiaomi POCOPHONE F1 ed alcuni dei dettagli tecnici sono già trapelati in rete. Ad allettare parecchio è il probabile rapporto qualità/prezzo.

 

Xiaomi POCOPHONE F1: poco più di 400€ per uno smartphone con Snapdragon 845?

 

Secondo il leaker ed analist Roland Quandt, il nuovo marchio di Xiaomi potrebbe partire col botto. Un flagship a prezzo accessibile. Se così fosse, non ci sarebbe da stupirsi. Anche Xiaomi Mi 8 ha una scheda tecnica molto interessante ed un costo competitivo. 

Secondo l'analista, Xiaomi POCOPHONE F1 potrebbe arrivare con doppia configurazione di RAM e storage interno, a supporto del SoC Qualcomm Snapdragon 845. La prima, da rispettivamente 6/64GB, avrebbe un prezzo di circa 420€. Mentre la seconda, con stesso quantitativo di RAM, ma 128GB di memoria interna, costerebbe circa 460€.

Non sono note molte altre informazioni sul device, ci sono due immagini di render che possono dare un'idea della sua estetica. Il display potrebbe essere da 5,99" con risoluzione Full HD+ e sicuramente rapporto d'aspetto (minimo) 19:9, data la presenza del notch. Vecchie indiscrezioni prevedono una doppia fotocamera sul posteriore e dimensioni di 163X76x151 millimetri.

 

Ma perché una nuova line-up?

 

Non è ancora chiaro cosa abbia portato Xiaomi ad introdurre una nuova linea di smartphone e come si posizionerà effettivamente. Entry-level, mid-range,top di gamma, flagship e super phablet non mancano nel catalogo prodotti del brand cinese. 

Non si sa quindi cosa abbia in mente l'azienda con il lancio di Xiaomi POCOPHONE, certamente il colosso cinese ha dimostrato – nel tempo – di sbagliare raramente nella scelte sctrategiche. Dunque, non resta che aspettare di conoscere di più sul device e sul suo mercato di destinazione. Non è certo che ci siano solo top di gamma, POCOPHONE potrebbe anche includere device di fascia inferiore.  
 
FONTE