Che il 2019 sarà l’anno dei dispositivi in grado di passare da un form factor all’altro è cosa certa: con il Mobile World Congress di Barcellona lontano ormai solo poche settimane, Xiaomi alza oggi l’asticella delle aspettative mostrando il proprio smartphone pieghevole. Questa volta non si tratta di un leak o di un video rubato, ma di un filmato ufficiale (in streaming qui sotto) che vede il prodotto nelle mani di Bin Lin, condiviso prima su Weibo e poi su Facebook dal portavoce della società Donovan Sung.

Lo smartphone pieghevole di Xiaomi

Poco meno di un minuto, 51 secondi per l’esattezza, in cui il co-fondatore e presidente del gruppo cinese inizia sfogliando le schermate presenti sulla homescreen di quello che può sembrare un normale tablet. Poi apre un’app e scorre alcune clip in riproduzione. A metà del video il device viene ruotato e in pochi istanti le sue dimensioni sono dimezzate, piegando i bordi laterali verso l’interno: eccolo diventare uno smartphone a tutti gli effetti, con il contenuto che continua ad essere visualizzato senza soluzione di continuità. Le parti del display che finiscono sul retro non vengono spente, ma mostrano una sfumatura, un gradiente.

Check out this special video from #Xiaomi President and Co-founder Bin Lin, showing off a very special phone prototype… 😎What does everyone think we should name this phone? 🤔#InnovationForEveryone

Pubblicato da Donovan Sung su Martedì 22 gennaio 2019

Negli ultimi secondi del filmato il dispositivo viene messo in standby, attraverso la pressione di un pulsante posizionato nella parte superiore. Dai riflessi generati sul pannello si può notare come la superficie non sia del tutto uniforme, completamente liscia: per meglio capire di cosa stiamo parlando alleghiamo un fotogramma di seguito.

Il pieghevole di Xiaomi

Difficile al momento prevedere quale sarà il nome del dispositivo: alcune voci di corridoio lo indicano come Mi MIX 4. Anche su prezzo di vendita, specifiche della scheda tecnica e tempistiche necessarie per un debutto a livello commerciale meglio per ora non sbilanciarsi. Con gli smartphone pieghevoli che catalizzeranno l’attenzione al MWC di fine febbraio, torneremo senza dubbio a parlarne a breve.