La serie Xiaomi Mi Pad 5 è appena stata certificata dall'ente EEC; a quanto si presuppone, pare che il debutto sia dietro l'angolo.
Di fatto, sappiamo che l'OEM di tecnologia cinese ha lavorato sui suoi tablet di prossima generazione e probabilmente verrà lanciata come sotto il moniker Mi Pad 5. Ora, prima del lancio, il dispositivo è stato avvistato sul portale dalla CEE, suggerendo il suo imminente lancio.

Xiaomi Mi Pad 5: certificato dalla CEE

La certificazione rivela che il terminale eseguirà il sistema operativo MIUI out-of-the-box. Sulla base della precedente dichiarazione di Xu Jieyun di Xiaomi Group, i prossimi tablet della serie Mi Pad 5 eseguiranno la MIUI appositamente ottimizzata per questa categoria di prodotti.

È probabile che il sistema operativo offra diverse nuove funzionalità che tendano a migliorare l'esperienza dell'utente, incluse specifiche simili alla collaborazione multischermo. Tuttavia, per sapere con certezza cosa l'azienda ha deciso di offrire, dovremo attendere il lancio ufficiale.

Sulla base delle indiscrezioni emerse finora, la serie Mi Pad 5 verrà fornita con uno schermo LCD o OLED con una risoluzione di 2560 x 1600 pixel e godrà del supporto per la frequenza di aggiornamento di 120Hz e una frequenza di campionamento del tocco di 240Hz. Si dice anche che supporti la tecnologia touch a 4096 livelli e la penna attiva In-Cell, che può portare effetti di visualizzazione fluidi su dispositivi a grande schermo.

È probabile che la variante Pro del dispositivo sia alimentata dal chipset Qualcomm Snapdragon 870, congiuntamente al supporto per la connettività 5G. Non di meno, si dice che sia alimentato da una batteria a doppia cella da 4.260 mAh, che lo rende effettivamente una batteria da 8.720 mAh.

D'altra parte, la variante standard verrà alimentata dal SoC MediaTek Dimensity 1200 che supporta anche la connettività 5G. I dispositivi dovrebbero avere un sensore di impronte digitali montato lateralmente per la sicurezza. Non mancherà la penna stilo che dovrebbe aumentarne la produttività, a quanto pare.

Fonte:Gizmochina