In queste ore sono apparsi diversi nuovi smartphone a marchio Xiaomi/Redmi all’interno del database TENAA. Oltre ai flagship del sub-brand Redmi, ai nuovi device della line gaming Black Shark 4, è comparsa anche una nuova variante del Mi 10 con SoC Snapdragon 870 a bordo. Quest’ultimo ha il numero di modello M2102J2SC ed è anche stato approvato dall’autorità cinese 3C la scorsa settimana. Dal momento che è apparso sull’ente cinese poche ore fa, è lecito attendere una presentazione a breve.

Xiaomi Mi 10: un nuovo modello per il 2021

Lo smartphone di Xiaomi dal numero di modello M2012J2SC ha un display con bordi curvi. L’immagine rivela che ha un foro posizionato nell’angolo superiore sinistro dello schermo. Con ogni probabilità, la nuova versione di Mi 10 avrà il pannello AMOLED con un lettore di impronte digitali sullo schermo.

Venendo al guscio posteriore del design, notiamo il look curvo e il modulo fotografico allineato verticalmente. Il portatile sembra essere dotato di un sistema composto da quattro lenti. Il bilanciere del volume e il pulsante di accensione e spegnimento del terminale invece, si trovano sul frame laterale destro.

Per quanto riguarda le specifiche, l’elenco TENAA dello Xiaomi M2012J2SC non ha fornito ulteriori dettagli in merito. Il portale 3C aveva rivelato, in precedenza, che il dispositivo sarebbe arrivato con il supporto alla fast charge cablata da 33W e con il supporto per la connettività 5G. La nuova iterazione dell’ex top di gamma del 2020 potrebbe essere alimentata dall’inedita soluzione Qualcomm da poco svelata, la piattaforma mobile Snapdragon 870.

Xiaomi al momento non ha voluto confermare l’esistenza di questo particolare prodotto. È probabile che l’azienda divolgherà ulteriori informazioni al riguardo dopo il capodanno cinese (12 febbraio). Con le certificazioni TENAA e 3C alle spalle, è lecito ipotizzare un debutto per la fine del mese o per l’inizio del prossimo. Si prevedono prezzi di partenza a partire da 543 dollari circa. Curiosi? Speriamo possa arrivare anche in Europa; staremo a vedere.

Fonte:Gizmochina