Il nuovo caricabatterie Xiaomi da 100 W sarebbe in grado di ricaricare la batteria dello smartphone, anche le più capienti da 4.000 mAh, dallo 0% al 100% in soli 17 minuti. Il produttore cinese spinge dunque sul pedale dell’acceleratore e stabilisce un nuovo record assoluto nel campo della ricarica rapida dei telefoni, andando a superare di gran lunga il competitor Huawei con il suo caricabatterie da 55 W presentato insieme al pieghevole Mate X, ad oggi tra i più veloci in commercio.

Caricatore Xiaomi da 100 W: performance

È quanto promette il produttore con il suo caricatore da 100 W. A rivelarlo è stato il presidente del gruppo, Lin Bin, che ha pubblicato sul social network asiatico Weibo un post in cui si legge quanto segue.

Gli ingegneri di Xiaomi hanno realizzato una ricarica rapida da 100 W e hanno riempito la batteria da 4.000 mAh in 17 minuti! Questa tecnologia è fantastica!

Nel post Lin Bin condivide anche un video mostrando un telefono con una batteria da 4.000 mAh che carica dallo 0% al 50% in soli 7 minuti e dal 50% al 100% in altri 10 minuti. Nel filmato la carica viene confrontata con quella supportata da Oppo SuperVOOC, attualmente lo standard più rapido disponibile sul mercato, con un caricabatterie da 50 W.

Il caricabatterie Xiaomi da 100 W sarebbe in grado di garantire una ricarica due volte più veloce (nello stesso tempo il caricatore Oppo arriva al 65%), offrendo tempi per caricare completamente i propri telefoni fino a qualche tempo fa impensabili, tanto da far già sembrare obsoleti gli attuali caricabatterie da 15 W e 30 W che oggi ci danno la sensazione di una ricarica piuttosto “scattante”.

Caricatore Xiaomi da 100 W: rilascio

Attualmente il caricabatterie di Xiaomi è in fase di sperimentazione, dunque non sono noti i tempi con i quali l’azienda lo immetterà sul mercato, anche se Lu Weibing, a capo del brand Redmi, sembra aver confermato che la tecnologia di ricarica ultra-rapida è destinata a entrare presto nella fase di produzione di massa.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Weibo