Lo sviluppatore cinese di sistemi per veicoli a guida autonoma Zongmu ha recentemente ricevuto 190 milioni di dollari USA nel suo round di finanziamento della serie D, godendo anche dei soldi ottenuti dal noto colosso cinese Xiaomi.

Xiaomi investe in Zongmu

Secondo un rapporto di CaixinGlobal, Zongmu ha ricevuto il finanziamento in tre fasi, con l'ultimo round guidato dall'Hubei Xiaomi Yangtze River Industrial Fund, un fondo di investimento sostenuto dal produttore di smartphone cinese. La notizia arriva in queste ore da una dichiarazione dello sviluppatore del sistema automobilistico all'inizio di questa settimana. In particolare, questo round di investimenti ha incluso anche artisti del calibro di Denso, Jadex Capital, Cowin Capital, Qualcomm Ventures e Fosun Capital.

Il considerevole investimento nell'azienda è indicativo del crescente interesse degli imprenditori per l'industria che ha presentato un'opportunità economica. Questo finanziamento consentirà inoltre a Zongmu di collaborare eventualmente con Xiaomi per esplorare gli usi della sua tecnologia di guida autonoma, secondo quanto riportato dalla dichiarazione ufficiale. È interessante notare che la notizia arriva quando il produttore di smartphone ha annunciato i suoi piani in merito all'avventurarsi nel settore delle auto intelligenti, svelando i suoi piani nel marzo scorso.

Questo farebbe sì che la compagnia cinese si unisca ad altri giganti della tecnologia come Baidu e Huawei che hanno mostrato interesse anche per il mercato dell'automotive negli ultimi tempi.

Per chi non lo sapesse, Zongmu è stata fondata nel 2013 ed è una realtà che si concentra sullo sviluppo di veicoli a guida autonoma grazie all'ausilio di tecnologie avanzate di assistenza alla guida e prodotti relativi al posizionamento e alla mappatura. L'azienda è anche nota per il suo sistema di parcheggio e riconsegna automatizzato, che può essere trovato in un determinato SUV prodotto dal China FAW Group.

Fonte:CaixinGlobal