Xbox chiarisce che non ci saranno notizie “di nuova generazione” nel suo programma previsto all’interno del Tokyo Game Showcase 2020; in poche parole, i fan non devono attendere alcuna nuova informazione relativa alla futura gamma di console next-gen Series X/S.

Xbox: più attenzione verso il pubblico giapponese

Il Tokyo Game Showcase 2020 sembra che si focalizzerà soltanto sui giochi di produttori giapponesi; Xbox ha appena detto ai fan infatti, di non aspettarsi notizie sulle console di nuova generazione durante l’evento nipponico della durata di 50 minuti in arrivo a fine mese.

Il titolare della piattaforma è pronto a mostrare i nuovi editori giapponesi che porteranno giochi esclusivi per Xbox; questo è quanto riferito in merito al futuro live streaming di Microsoft all’interno del TGS. Tuttavia, Xbox ha anche chiarito che il suo flusso di notizie si sarebbe concentrato sulla “celebrazione dei creatori di giochi e dei titoli giapponesi”. Inoltre, ci saranno aggiornamenti in arrivo in merito a Flight Simulator e relativamente alla community giapponese di Minecraft. L’azienda ha riferito sul proprio portale di Xbox.com:

La nostra presenza al Tokyo Game Show celebrerà i creatori visionari e i giocatori più attivi nella regione. Sintonizzati per vedere le ultime novità sui giochi, i contenuti dei nostri partner e giocatori giapponesi e ulteriori dettagli sui servizi Xbox.

Il TGS (Tokyo Game Showcase 2020) si terrà in maniera virtuale per quattro giorni a partire dal prossimo 24 settembre, con varie società che figureranno fra “i principali editori”.

Il capo della divisione Xbox Phil Spencer è stato molto aperto riguardo il suo desiderio di migliorare la posizione di Xbox nella terra del Sol Levante. All’inizio dell’anno, il capo di Xbox ha anche affermato di ritenere che la posizione di mercato attuale della piattaforma in terra asiatica non fosse accettabile e si è impegnato per far “un lavoro migliore” con il lancio della futura Series X nella regione. Successivamente è stato confermato che la console sarebbe stata distribuita in Giappone in tempo per le festività di Natale 2020, al pari di quanto avverrà nel resto del mondo.

Spencer ha anche ribadito che vorrebbe aggiungere uno sviluppatore giapponese alla line-up di studi proprietari di Xbox, in modo da creare contenuti che attirino sempre più il pubblico asiatico.

Fonte:Twitter Xbox