I report di vendita degli smartphone relativi al 2015 illustrano un leggero cambio di tendenza, specialmente in Italia. Come di consueto, Android mantiene un indiscusso primato ma emergono importanti novità per quanto riguarda i sistemi operativi di casa Apple e Microsoft. Windows Phone, infatti, è cresciuto di 3 punti percentuali raggiungendo il 13,9% del mercato e superando iOS, sceso di 7 punti e fermo al 12,9%. Tutto grazie agli ottimi smartphone prodotti in primis da Nokia, che con i suoi Lumia ha contribuito al successo del sistema operativo di casa Microsoft, perfettamente implementato a livello di design e funzionalità con i nuovi device della casa produttrice finlandese.

Un PIN di sicurezza a protezione dei dati
L’azienda di Redmond ha da sempre cercato di contrastare il dominio dei sistemi operativi mobile di casa Google e Apple lavorando ad un OS versatile, funzionale e in linea con le esigenze degli utenti. Il merito degli ottimi risultati ottenuti è da attribuirsi alle perfette ottimizzazioni sia grafiche sia funzionali raggiunte soprattutto con il passaggio alla versione 8.1 e 10. Quest'ultima, nello specifico, ha introdotto numerose novità come, ad esempio, un ottimo sistema di riconoscimento facciale per sbloccare il proprio dispositivo, una nuova schermata Home ancora più utile e allo stesso tempo accattivante e un nuovo sistema di gestione delle notifiche che permette, ad esempio, di rispondere ai propri messaggi senza dover necessariamente abbandonare la schermata attiva. Ma una delle funzioni spesso dimenticate o sottovalutate introdotta proprio con le ultime versioni di Windows Phone è la crittografia del dispositivo. Grazie a questa funzione possiamo proteggere i dati presenti all'interno dello smartphone semplicemente inserendo un PIN di sicurezza. In questo modo, anche se qualche malintenzionato avesse accesso alla memoria interna del dispositivo, i dati risulterebbero crittografati e illeggibili senza l'inserimento del PIN di sicurezza.

E in caso di furto o smarrimento?
Oltre alla possibilità di crittografare i dati in caso di furto o smarrimento dello smartphone, Windows Mobile offre anch'esso la possibilità di utilizzare l'utilissima funzione Trova il mio telefono. La prima volta che utilizziamo questa funzione assicuriamoci però di aver eseguito l'accesso al nostro account Microsoft dallo smartphone. Colleghiamoci quindi a questo indirizzo, scegliamo il nostro device e selezioniamo Trova il mio telefono.

01
01: Impostazioni di sicurezza

01
Per abilitare la protezione dei dati su Windows Mobile, dalla Home del nostro smartphone Windows Phone spostiamoci nella sezione Impostazioni e successivamente, nella schermata che appare, tocchiamo la voce Sistema per accedere alle principali opzioni di configurazione del sistema operativo.

02
02: Opzioni di sistema

02
Scorriamo le opzioni di configurazione del sistema operativo, individuiamo la voce Crittografia dispositivo e tappiamoci sopra per accedere ad una nuova schermata da cui è possibile attivare la funzione di protezione dei dati archiviati nello smartphone.

03
03: Abilitiamo la crittografia

03
Per abilitare la crittografia dei dati spostiamo lo slide su Attivato. Se non abbiamo ancora creato un PIN, Windows Mobile ci chiederà di crearne uno nuovo. Da questo momento la crittografia dei dati è attiva e per accedervi ci verrà chiesto appunto di digitare il PIN.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum