WhatsApp per Android offre adesso una possibilità in più ai suoi utenti, uno strumento che renderà più rapido il passaggio da uno smartphone all’altro. Disponibile per ora solo in beta, arriva la funzionalità per trasferire account rapidamente.

WhatsApp: trasferimenti rapidi account su Android

Si tratta di uno strumento che da poco è disponibile anche per iOS. Come riportato sul sito ufficiale della piattaforma di messaggistica, gli utenti che utilizzano il portachiavi di iCloud possono beneficiare di una funzionalità che consente la memorizzazione (su iCloud, appunto) delle proprie credenziali utente, al fine di rendere più semplice l’eventuale passaggio futuro ad un altro iPhone:

Quando registri un numero di telefono su WhatsApp Messenger o sull’app WhatsApp Business, riceverai un codice SMS a 6 cifre per verificare quel numero di telefono. Quando abilitato, il portachiavi iCloud memorizza le tue credenziali, consentendoti di registrare il tuo numero senza interruzioni su un nuovo dispositivo senza dover passare attraverso il processo di verifica.

NB: la registrazione di un nuovo numero di telefono richiederà la verifica tramite SMS anche con il portachiavi iCloud abilitato.

La stessa funzionalità sbarcherà anche su Android, non appena saranno completati i test in beta. Naturalmente, la conservazione dei dati non si baserà sulle infrastrutture di iCloud, ma sulle API di Google: quelle che siamo abituati a usare e ci permettono di configurare rapidamente un nuovo smartphone.

Purtroppo, anche questa volta la possibilità di avere maggiore integrazione da parte di WhatsApp fra i sistemi operativi Android e iOS sembra sfumare: difficilmente lo strumento per trasferire rapidamente gli account potrà essere utilizzato fra un iPhone e un device con a bordo l’OS del robottino verde, proprio perché i dai verranno memorizzati su piattaforme differenti, come accade per il backup delle chat.

Se siete curiosi di scoprire la novità, dovreste avere a bordo del vostro smartphone la versione beta di WhatsApp numero 2.20.14. Se non siete membri del programma ufficiale di beta testing, non potrete ottenerla dal Google Play Store, ma solo scaricarla da fonti alternative (a vostro rischio e pericolo!)

Fonte:Wabetainfo