Negli ultimi giorni, WhatsApp ha minacciato di bloccare gli utenti che non avrebbero accettato i nuovi termini del servizio. Ora, l’azienda ha rilasciato un nuovo update per la versione dell’app per Android. Stiamo parlando del software v2.21.5.14.

WhatsApp: gli sviluppatori NON devono scaricarlo

Secondo i rapporti, i beta tester non dovrebbero scaricare questo aggiornamento. Dal changelog di questo firmware si legge che “le versioni web includono tutte le correzioni di bug implementate nelle precedenti versioni beta, inviate al Play Store”. La descrizione aggiunge “Se sei un beta tester, non dovresti aggiornare alla 2.21.5.14, perché è una build riservata a tutti“.

Gli utenti sono curiosi di sapere quali novità comporta il nuovo aggiornamento. Attenzione però: non essendo un update per sviluppatori, potrebbero non essere disponibili tutte le novità delle funzionalità precedenti. Ora, secondo l’azienda, questo software non sarà disponibile su PlayStore. Se avrete bisogno di scaricarlo, lo troverete all’interno del sito web della compagnia.

L’app desktop supporta le videocall

A dicembre, ci sono state segnalazioni in merito alla possibilità di effettuare videochiamate con l’applicazione proprietaria di WhatsApp desktop. All’epoca avevamo solo speculazioni e nulla era ufficiale. Tuttavia, ora la società ha appena confermato ufficialmente l’arrivo di questa funzione. Secondo quanto si apprende, porterà chiamate video e audio crittografate end-to-end alla sua iterazione browser/PC.

Questo aggiornamento è già disponibile per PC e Mac. Ad oggi, il firmware è già in fase di lancio. Secondo la descrizione dell’aggiornamento, questa funzione per ora supporterà le chiamate uno a uno. Tuttavia, successivamente sarà possibile anche fare chiamate di gruppo. Secondo l’azienda, questa funzione è necessaria soprattutto in periodi come questo; in un post del blog, ha così riferito:

Con così tante persone ancora separate dai loro cari e che si stanno adattando a nuovi modi di lavorare, vogliamo che le conversazioni su WhatsApp siano il più vicine possibile di persona, indipendentemente da dove ti trovi nel mondo o dal tecnico utilizzando.

Fonte:Gizchina