Vodafone Italia chiude l’anno fiscale al 31 marzo 2010 con ricavi da servizi pari a 8.492 milioni di euro, in crescita dell’1,9% rispetto a marzo 2009. I ricavi totali sono cresciuti del 2,4%, a  8.855 milioni di euro. L’aumento dei ricavi è stato determinato dallo sviluppo dei servizi a banda larga mobile e mobile internet, dalla acquisizione di nuovi abbonati sia privati che business (+ 14,4%) e dal successo dell’offerta di servizi di telefonia fissa e DSL. Le SIM mobili, in aumento dell’1,5% rispetto al 31 marzo 2009, sono pari a 30.247.000.

I ricavi dati e messaggistica sono cresciuti del 7,7% raggiungendo il valore di 2.071 milioni di euro, con un’incidenza sui ricavi da servizi mobili del 26,9%. I ricavi da servizi multimediali e da banda larga mobile hanno registrato una crescita significativa (+ 20,9%). I ricavi da messaggistica hanno registrato un incremento dell’1,3%, dovuto al successo di offerte commerciali, come ad esempio Infinity Messaggi Tutti.
I ricavi da telefonia fissa sono in crescita del 22,4% raggiungendo quota 793 milioni di euro, sostenuti dalla crescita dei ricavi da servizi a banda larga fissa (+67,6%). Nell’anno il totale dei clienti di rete fissa ha superato la soglia dei due milioni e mezzo attestandosi a 2.569.000. I servizi di banda larga fissa Vodafone e l&rsquo