Secondo quanto si legge in rete, sembra che la nuova serie di device top di gamma di casa Vivo, la serie X60, possa venir presto annunciata il prossimo 28 dicembre 2020. Questo, se ci pensate, ha alquanto senso, poiché lo scorso anno, proprio nel mese di dicembre, l’OEM cinese ha presentato i “vecchi” Vivo X30 e X30 Pro. Si ipotizza che in questo mese faremo la conoscenza dei nuovi X60, X60 Pro e X60 Pro+. A ribadirlo, il noto insider cinese Digital Chat Station sul portale di Weibo.

Vivo X60: cosa sappiamo sui nuovi flagship cinesi?

Vivo deve ancora rivelare le informazioni ufficiali in merito all’arrivo della serie Vivo X60, ma il tipster aveva affermato in precedenza che questa line-up di device sarebbe potuta debuttare entro la fine dell’ultimo mese dell’anno. È già noto inoltre, che tutta la “squadra” sarà alimentata dal nuovissimo processore Exyns 1080 realizzato da Samsung seguendo un processo architettonico a 5 nanometri.

Le serie precedenti Vivo X30 e Vivo X50 erano dotate di pannelli full-screen con selfiecam incastonata nell’angolo superiore sinistro. Vivo X50 e X50 Pro infatti, godono di schermi che supportano la frequenza di aggiornamento di 90 Hz e il top di gamma attuale, l’X50 Pro + vanta un meraviglioso pannello a 120 Hz.

Secondo il tipster cinese, tutti i telefoni flagship in arrivo godranno del supporto per la frequenza di aggiornamento di 120Hz e, come hanno rivelato i rendering e le immagini trapelate online, la nuova linea di prodotti avrà la fotocamera anteriore in un piccolo foro posto al centro del display. Come i modelli precedenti, i nuovi X60 dovrebbero offrire un’esperienza fotografica di prim’ordine. Dalle foto 3D CAD sembra che ci sarà un modulo fotografico simile a quello visto con la gamma X50.

Secondo le ultime voci di corridoio, i misteriosi telefoni Vivo aventi numeri di modello Vivo V2059A, V2047A e V2046A che sono stati recentemente approvati dall’autorità cinese 3C, potrebbero essere gli smartphone della serie X60.Questi prodotti dovrebbero essere tutti “5G-ready” e potrebbero godere del supporto per la ricarica rapida da 33 W. Si spera che questi telefoni appariranno presto sull’ente TENAA con le specifiche e immagini complete.

Fonte:Gizmochina