Secondo quanto si apprende in rete, sembra che Vivo non abbia intenzione di portare la sua UI OriginOS al di fuori del territorio cinese. Se vi ricordate, l’azienda ha annunciato la sua nuova skin nel mese di novembre dello scorso anno. Attualmente, sta anche eseguendo un programma beta pubblico per vari dispositivi all’interno della regione.

Vivo: OriginOS rimane un’esclusiva per la Cina, per ora

Per chi non lo sapesse, i telefoni Vivo, in quasi tutte le aree del mondo (fatta eccezione per il mercato cinese) vengono dotati del software Funtouch OS basato su Android. Ora, la società ha ribadito di non essere intenzionata a rilasciare la OriginOS al di fuori del territorio asiatico, al contrario di quanto si sperava in passato.

In risposta a una domanda pubblicata da un utente su Twitter, l’account indiano dell’azienda ha risposto con commento molto eloquente; la compagnia afferma che OriginOS è effettivamente destinata ai dispositivi Vivo ma è stata pensata per il solo mercato in Cina. Non sembrano esserci piani per portar la suddetta funzionalità in altre regioni del mondo, Europa inclusa.

Ad ogni modo, è chiaro che Vivo intende mantenere due versioni della sua interfaccia utente: una per la Cina (OriginOS) e una per le altre regioni (Funtouch OS). Questa non è la prima azienda a farlo. Non lo sapevate? Vi facciamo un esempio: OnePlus (consociata del brand Vivo, tra l’altro) ha distribuito la skin HydrogenOS per la Cina e la OxygenOS per i mercati globali. Sorpresa! Non ve lo aspettavate, vero?

Qualcuno si potrebbe chiedere: “qual è l’USP della OriginOS“? Bene: sappiate che si tratta di una sovrapposizione dell’interfaccia utente sul sistema operativo Funtouch per le ammiraglie e che gode di alcune piccole funzionalità speciali.

Infine, Vivo afferma che comunicherà in modo tempestivo qualsiasi cambio di rotta in merito alla sua skin e alla sua relativa distribuzione per i mercati internazionali. Restate connessi per saperne di più.

Fonte:Twitter FuntouchOS