L’accordo raggiunto nel 2014 tra Vertu e Bentley ha portato a un nuovo smartphone – il terzo da quando è stata siglata la partnership. L’apparecchio si chiama “Signature Touch For Bentley” e, com’è ovvio, rappresenta un concentrato di esclusività, frutto del design e della progettazione (più in generale) di due brand al top dei loro mercati – Vertu per gli smartphone extra-lusso e Bentley per le auto signorili. Se si escludono le poche parti in plastica nera lucida, i materiali utilizzati sono principalmente il metallo cromato (alluminio o acciaio?) e la pelle bicolore con cuciture a vista.

Vertu Signature Touch for Bentley
Vertu Signature Touch for Bentley (fronte e retro)

Il nuovo device è basato su Android 5.1 – forse un po’ poco, visto che debutta nel gennaio 2016, quando ormai la versione 6 dell’OS di Google è stato rilasciata ufficialmente ormai da più di tre mesi. Nessuna informazione è stata rilasciata su di un eventuale aggiornamento a Marshmallow. Sia come sia, questo premium smartphone sembra puntare sfacciatamente tutto sulla qualità costruttiva e sui materiali. Il design, che si collega alla lunga tradizione dello stile Vertu, può anche non piacere – diciamolo – ma di certo l’apparecchio non lesina dal punto di vista della configurazione hardware.

Vertu Signature Touch for Bentley
Vertu Signature Touch for Bentley (retro)

Siamo un presenza di un vero e proprio top di gamma. A partire da SoC (Qualcomm Snapdragon 810), RAM (4GB) e memoria a disposizione per le app e i dati (64GB per di più estendibile). Anche il sensore della fotocamera posteriore non è affatto da buttar via: 21 megapixel di risoluzione, accompagnato da 2 flash led di colori diversi. Per il fronte invece ci si deve accontentare di un discreto 2,1 megapixel. Lo schermo è bello grande: 5,2 pollici con risoluzione 1080p – ma forse per questo cellulare era il caso di spingersi sino alla QHD. Stupisce l’assenza del connettore USB 3.0 type C (siamo fermi al classico microUSB 2.0) e di un sensore per il rilevamento delle impronte – ma forse i designer ritenevano che potesse stonare con lo stile dell’apparecchio. La batteria non è sbalorditiva, tuttavia dovrebbe garantire una buona autonomia di funzionamento: 3.160 mAh; per di più utilizza la tecnologia di Qualcomm per la carica rapida denominata “Quick Charge 2.0”.

Vertu Signature Touch for Bentley
Vertu Signature Touch for Bentley (fianco destro)

Attenzione al prezzo, decisamente proibitivo: oscilla infatti tra 9.000 e 19.000 dollari (circa 8.300/17.500 euro) a seconda della configurazione; si può scegliere infatti tra 8 diversi tipi di colori per il pellame e 16 differenti impuntature per la cucitura. Da segnalare anche il logo Bentley in bassorilievo sulla custodia in pelle, sul retro dell’apparecchio in pelle e in metallo sul fronte, sotto il display. Sul fronte, sopra il display e l’altoparlante, troviamo invece il logo Vertu (la grande V). Alcuni tasti funzione – quelli presenti sui fianchi del device – sono in metallo zigrinato.

Vertu Signature Touch for Bentley
Vertu Signature Touch for Bentley (fianco sinistro)

A sottolineare l’esclusività del prodotto, Vertu e Bentley hanno sviluppato insieme un’app specifica per questo cellulare che fornisce contenuti esclusivi, feature uniche e dà al titolare accesso VIP a particolari eventi/luoghi. Nessuna informazione è sta fornita per il momento sulla disponibilità del Signature Touch For Bentley ma è molto probabile che la sua commercializzazione inizi entro un paio di mesi al massimo.

Vertu Signature Touch for Bentley
Vertu Signature Touch for Bentley (custodia)

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum