Grazie alla prestazione commerciale di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, Apple è riuscita a mantenere il primo posto per numero di smartphone più venduti negli Stati Uniti. La società di Cupertino, infatti, si è assicurata il 41,7 per cento degli smartphone venduti tra dicembre 2014 e febbraio 2014: un punteggio più basso rispetto al trimestre che si è chiuso a novembre 2014 (-0,1 per cento), ma considerevolmente più alto di quanto fatto registrare dal suo diretto avversario, Samsung.

Apple iPhone 6
Apple iPhone 6

L’azienda sudcoreana, infatti, nel trimestre preso in esame da Comscore, ha venduto il 28,6 per cento degli smartphone negli Stati Uniti, una percentuale inferiore dell'1,1 per cento rispetto a novembre 2014. Android, in ogni caso, rimane il sistema operativo mobile più diffuso, con oltre il 52 per cento dei dispositivi.

Parlando degli altri produttori hardware a supporto di Google, LG ha ottenuto l'8,3 percento, migiorando dello 0,7 per cento rispetto ai tre mesi precedenti; Motorola si posiziona quarto produttore smartphone negli Stati Uniti, con poco più del 5 per cento, mentre HTC rappresenta il 3,8 per cento del totale.

Per quanto riguarda gli altri sistemi operativi, Windows Phone di Microsoft rappresenta il 3,5 per cento degli smartphone, mentre BlackBerry OS scende all'1,8 per cento, 0,2 in meno rispetto a novembre. Quinto classificato Symbian, con appena lo 0,1 per cento.

Tra le applicazioni più usate, Facebook non poteva che classificarsi prima raggiungendo il 71,2 per cento del pubblico smartphone, ben al di sopra del 56,4 per cento di YouTube, la seconda app. Al terzo posto l'indagine Comscore posiziona Google Search con oltre il 52 per cento e poi, in successione, Google Play (51,4 per cento) e Facebook Messenger (51,2 per cento). Twitter dimostra invece di far fatica nel mondo mobile: solo il 22,7 per cento.