Usare un browser su uno schermo da circa 1,5 pollici come quello di Apple Watch potrebbe sembrare un’operazione particolarmente difficile: l'esperienza utente sarebbe semplicemente negativa. Per questo motivo, la casa di Cupertino non ha inserito alcun browser nel suo smartwatch. Ciò però non ha impedito a uno sviluppatore iOS di nome Comex di farne girare uno sul Watch di Apple. Costui è uno sviluppatore noto soprattutto nella scena jailbreak per i dispositivi iOS ed è riuscito a far funzionare la homepage di Google sullo schermo del gadget indossabile.

Com'è possibile intuire, il risultato è piuttosto scadente: bisogna usare lo "scrolling" frequentemente e le parole più piccole vengono spesso tagliate, il che rende quasi impossibile leggere una pagina senza sentirsi frustrati. Comex non ha intenzione di pubblicare un browser per Apple Watch, ma si tratta di un risultato software sperimentale, una prima prova di ciò che può essere fatto lavorando con il codice dello smartwatch di Cupertino e un primo passo verso un eventuale jailbreak anche per Watch.

Il mini browser di Apple Watch
Il mini browser di Apple Watch

D'altronde, Apple Watch sfrutta iOS 8.2, ma l'interfaccia che viene mostrata all'utente è diversa per essere ottimizzata per uno schermo di così ridotte dimensioni; l'interfaccia di Apple Watch è nota come Carousel, laddove quella per iPhone e iPad viene chiamata Springboard. Il fatto che entrambi usino una versione recente del sistema operativo può permettere agli sviluppatori di lavorare più facilmente, anche se alcune app, come i browser, non saranno certamente tra quelle commercializzabili, considerata la difficoltà d'uso.

Apple Watch è già disponibile negli Stati Uniti e in alcuni stati europei come Francia e Germania. L'Italia è stata esclusa dalla prima fase di distribuzione e non c'è stata alcuna comunicazione riguardo la sua uscita qui da noi.