Mentre gli utenti aspettano di ricevere l'aggiornamento Android 5.0 Lollipop per OnePlus One, l'azienda è concentrata a sviluppare la seconda generazione del suo top di gamma. Secondo le indiscrezioni riportate da GizmoChina, il prossimo OnePlus Two avrà anche un lettore d'impronte digitali laser integrato nel tasto fisico frontale. Inoltre, all'interno sarà integrato un processore Qualcomm, probabilmente lo stesso Snapdragon 810 di LG G Flex e Xiaomi Mi Note Pro e che Samsung ha voluto evitare per il suo Galaxy S6 alla luce dei problemi di surriscaldamento.

Sembra, inoltre, che il prezzo di lancio di OnePlus Two possa essere più alto rispetto a quello del One, i cui prezzi europei sono stati recentemente rialzati in corrispondenza del cambio dollaro-euro in costante mutamento. L'azienda intende alzare i margini di profitto da ogni singola unità, ma difficilmente si discosterà molto dal modello commerciale di successo già proposto. Nel 2014, infatti, sono stati venduti un milione di dispositivi.

OnePlus One
OnePlus One

Per quanto riguarda il design, OnePlus Two, come già il precedente, dovrebbe ricordare l'Oppo Find 7. Parlando di commercializzazione, è possibile che venga immesso nei primi mercati entro il terzo trimestre dell'anno. In passato Carl Pei, co-fondatore, aveva anticipato che OnePlus non abbandonerà il criticato modello a inviti, che limita la vendita del dispositivo ma permette alla società di avere meglio sotto controllo l'effettiva domanda dei consumatori.

Le precedenti voci di corridoio hanno segnalato anche una possibile cornice in metallo sulla scocca e uno schermo di diagonale ridotta rispetto ai 5,5 pollici dell'attuale generazione. È altrettanto possibile che OnePlus Two abbia una risoluzione Quad-HD, in linea con altri top di gamma più popolari. Pei, infine, è sicuro che il nuovo smartphone "sorprenderà" le persone, come ha rivelato in una recente intervista.