Twitter starebbe prendendo in considerazione l’uso dei Bitcoin, stando a quando afferma il CFO Ned Segal: ecco l’indiscrezione.

Twitter e i Bitcoin

Pochi giorni dopo che Tesla – l’azienda statunitense specializzata nella produzione di auto elettriche – ha investito 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin , il chief financial officer di Twitter ha affermato che la piattaforma di microblogging ha preso in considerazione l’idea di pagare i suoi dipendenti e i suoi fornitori utilizzando la criptovaluta.

Nel dettaglio, durante un’intervista con CNBC, il CFO di Twitter – Ned Segal – ha affermato che la compagnia al momento sta esaminando i potenziali casi d’uso della popolare moneta virtuale.

Sebbene l’acquisto di Bitcoin o altre criptovalute sembra risultare redditizio per molti, l’adozione a livello globale è rallentata dal controllo normativo. A tal proposito, Janet Yellen – economista, accademica e politica, attuale Segretario al Tesoro degli Stati Uniti – , ha recentemente avvertito che l’uso improprio delle criptovalute è un problema in forte crescita, sostenendo di essere non poco preoccupata.

Nel frattempo, oltre a Tesla e Twitter, anche Mastercard si starebbe orientando verso l’adozione di criptovalute: l’azienda ha annunciato la volontà di consentire, ai titolari delle sue carte, di effettuare transazioni con determinate monete virtuali. La società si starebbe inoltre “impegnando attivamente” a discutere con le banche centrali di tutto il mondo, in vista del lancio di nuove valute digitali.

Ricordiamo che dopo che Tesla ha annunciato il suo investimento in Bitcoin, si è diffusa anche l’indiscrezione secondo cui Apple potrebbe lanciare presto un suo servizio di compravendita di criptovalute, o addirittura un suo exchange, o ancora di aver deciso di comprare Bitcoin.

Fonte:Gizmochina