Il consueto smembramento di iFixit ci rivela cosa troviamo all’interno del Watch Urbane, nuovo smartwatch Android Wear di LG disponibile in Italia a 349 euro. Pezzo dopo pezzo, i tecnici di iFixit ci hanno svelato tutti i segreti del device, compresa la difficoltà di riparazione: 7 su 10 è stato il risultato finale, perciò sostanzialmente facile pur con alcuni intoppi che spiegheremo a breve.

fonte: iFixit
fonte: iFixit

Per quanto concerne le specifiche tecniche del gadget indossabile, iFixit non ci rivela niente che già non sapessimo: schermo da 1,3 pollici P-OLED con risoluzione 320×320, processore Qualcomm Snapdragon 400 quad-core da 1,2GHz, 512MB di RAM, 4GB di memoria interna, batteria da 410mAh, connettività Bluetooth 4.1 LE. Come già G Watch R, Watch Urbane ha una forma più simile a quella degli orologi tradizionali, un design che potrebbe attirare di più rispetto a quello dei primi smartwatch.

fonte: iFixit
fonte: iFixit

Secondo il rapporto finale di iFixit, la scheda madre è “molto facile da rimuovere” con pochi connettori e tre viti Philips; lo stesso si può dire della batteria, tenuta sulla scheda solo da un adesivo non eccessivamente tenace. Discorso diverso per lo schermo, incollato strettamente al vetro posteriore, per cui “la sostituzione dello schermo è molto difficoltosa e richiederà di reincollare il pannello dello schermo”. A confronto, il Motorola Moto 360 ha ricevuto un punteggio di 3 su 10 (quasi impossibile da riparare) mentre Apple Watch di 5 su 10 a causa del fatto che alcuni componenti sono saldati dietro al processore S1.

fonte: iFixit
fonte: iFixit

Nel 2014 LG ha venduto 420.000 dispositivi indossabili, circa un terzo dei 1,2 milioni venduti dal principale produttore: Samsung.