Gli italiani sono stati conquistati dai contenuti video in streaming, come Tim Vision, che tra settembre 2016 e luglio 2017 ha raggiunto 600.000 abbonati. La piattaforma TIM viene subito dopo Netflix (800.000 abbonati) ed è seguita da Infinity, con 300.000 abbonamenti, e Now TV con 250.000. A rendere noti questi numeri è stato l’Osservatorio EY, che ha realizzato uno studio sull’evoluzione del mercato dei contenuti video online in Italia, con cinque aziende di media e telecomunicazioni che hanno agito da sponsor: Sky, Mediaset, Discovery, Vodafone e Fastweb.

TIM Vision
TIM Vision

Secondo lo studio i fruitori del videostreaming hanno raggiunto quota 19,1 milioni: rispetto al settembre 2016 essi sono cresciuti di 2,9 milioni (+18%) e rappresentano ora il 58% della base utenti Internet con più di 16 anni. Il 52% degli utenti guarda contenuti video streaming gratuiti fuori casa, mentre il 30% è la quota degli spettatori di video a pagamento. I contenuti più visti sono quelli delle categorie Cinema e Serie TV, per gli utenti pay, e Intrattenimento per gli utenti Free.

La crescita dei contenuti video online è strettamente collegata al continuo aumento della domanda di banda larga nelle case degli italiani e al desiderio degli utenti italiani di accedere a servizi video online gratis e a pagamento.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum