Tim con la collaborazione di IBM
ha sviluppato soluzioni mobile e-business con l’obiettivo di estendere alle
aziende italiane la tecnologia di trasmissione dati GPRS, realizzando applicazioni
adeguate alle necessità di un mercato complesso e in continua evoluzione
e che permettano di raggiungere ancor piu’ facilmente livelli di redditività
e sostenerli nel tempo.

È in quest’ottica che deve essere
letta la decisione di IBM di mettere a disposizione dei propri dipendenti la
tecnologia GPRS di Tim. A partire dal mese di marzo 1.000 di questi potranno
collegarsi via web, ovunque si trovino, ai sistemi informativi aziendali con
il proprio telefonino GPRS. Sarà quindi possibile per loro avere un vero
e proprio ‘ufficio mobile’, un’estensione delle banche dati e della Intranet
aziendale. IBM Italia è così la prima grande azienda ad adottare
massicciamente il GPRS nel nostro paese. Anche al proprio interno, Tim ha fatto
della ‘total connectivity’ un punto di forza per l’incremento dell’efficienza
aziendale e il controllo dei costi.

‘Tim già da tempo ha adottato
la strategia di estendere a tutte le linee dei propri clienti il servizio GPRS,
divenuto ormai uno standard pienamente funzionale’, ha dichiarato Roberto Pellegrini,
responsabile Divisione Business di Tim. ‘La completa affidabilità dei
nostri servizi GPRS consente di sviluppare applicazioni centrate soprattutto
sul trasporto dati in mobilità, e studiate ad hoc per le esigenze delle
aziende. Velocità e costi legati alla quantità di dati trasportati
sono i principali elementi di novità del GPRS; Tim e IBM, aziende tecnologiche
per eccellenza, hanno espresso interesse a collaborare per fornire al mercato
più efficaci strumenti di competitività’.

‘ IBM,
leader nel settore del mobile e-business, mette a disposizione le proprie competenze
e soluzioni per permettere l’erogazione di servizi applicativi in ambiente GPRS
– ha dichiarato Salvo Nania, responsabile Communication Sector di IBM Italia
– Il lavoro svolto insieme a Tim ha consentito di ottimizzare gli elementi tecnici
permettendo già da oggi di qualificare la rete GPRS come una reale estensione
wireless delle Intranet aziendali’.