Telecom presenta i risultati finanziari raggiunti al 30 settembre 2007.

I ricavi del comparto Telecomunicazioni Fisse sono pari a 11.748 milioni di euro e presentano una riduzione rispetto ai primi nove mesi del 2006 del 7,5% (-959 milioni di euro). A livello organico escludendo l’effetto della variazione dei cambi e del perimetro di consolidamento e l’impatto NNG, la variazione dei ricavi è pari al -4,5%.

Telecomunicazioni mobili
. I ricavi dei primi nove mesi 2007 sono
pari a 7.429 milioni di euro, e registrano un decremento dell’1,8%
(-1,0% i soli ricavi da servizi). Tale risultato risente peraltro
dell’impatto negativo del “Decreto Bersani”, della variazione delle
tariffe di terminazione fisso-mobile e dell’adeguamento delle tariffe
del traffico Roaming Internazionale in ambito Unione Europea come da
indicazioni della Commissione Europea. Al netto di queste discontinuità
regolatorie, i ricavi totali del Mobile Domestico sarebbero cresciuti
del 4,0%, mentre i soli ricavi da servizi del 5,2%.
Al 30 settembre 2007 il numero delle linee mobili di Telecom Italia è di 35,3 milioni (di cui 5,7 milioni UMTS,
con un’incidenza sul totale clienti del 16,2%) con una crescita di 2,9
milioni rispetto a dicembre 2006 e una market share del 40,3%.