Nessun risultato. Prova con un altro termine.

Prodotti

Tutti

Notizie

Tutte

SPID: il nuovo tentativo di phishing mette in pericolo migliaia di utenti

È allarme phishing a causa di una nuova email che sta mettendo in pericolo tutti coloro che possiedono lo SPID con Poste italiane.

Ancora una volta migliaia di utenti sono in pericolo per un nuovo tentativo di phishing. Tutti coloro che hanno lo SPID con Poste italiane potrebbero in questi giorni essere raggiunti da una email fuorviante. L’obiettivo dei cybercriminali che l’hanno realizzata è quello di rubare tutti i dati personali.

SPID: le tue credenziali sono scadute

Le tue credenziali sono scadute” è l’oggetto di una nuova email che sta raggiungendo migliaia di utenti che hanno attivato lo SPID con Poste italiane. Si tratta di un messaggio che cerca di mandare nel panico la vittima che lo riceve. Seguire le istruzioni in esso contenute vuol dire cedere tutti i propri dati personali e sensibili ai cybercriminali.

Vediamo il testo originale di questo ennesimo attacco phishing che sta già mietendo numerose vittime e ha per tema il servizio SPID di Poste italiane:

Gentile cliente,
Le tue credenziali (Nome utente, Password) per accedere ai servizi di Poste italiane sono scadute. Non potrà più effettuare alcun tipo di operazione se non si procede con l’aggiornamento del tuo profilo.
Cosa puoi fare?
Accedi all’area riservata per aggiornare e gestire i dati del tuo profilo. Se non riesci ad accedere o non riesci a ricordare password e username puoi richiedere subito il recupero della password e username inserendo l’ultima password ricordata.

Ovviamente l’email è realizzata nei minimi dettagli. Oltre al testo sono infatti contenuti i loghi ufficiali di Poste italiane e del suo servizio per lo SPID. Inoltre, la pagina alla quale rimanda il link contenuto nel messaggio è l’esatto clone di quella ufficiale. In questo modo la povera vittima crederà di inserire tutti i dati richiesti per risolvere il problema che, in realtà, non esiste.

Questa tecnica definita in gergo tecnico phishing è ormai tra le più diffuse. Occorre perciò prestare molta attenzione e non cliccare mai su link di dubbia provenienza. Meglio accertarsi prima attraverso i canali ufficiali, in questo caso quelli di Poste italiane.

Link copiato negli appunti

Notizie correlate

Pubblicato il 24 gen 2022
Link copiato negli appunti

I confronti HOT di Telefonino

Tutti