Una nuova fuga di notizie ha rivelato alcuni dettagli interessanti sui prossimi auricolari true wireless stereo (TWS) di casa Sony; stiamo parlando delle cuffie aventi il nome WF-1000XM4. Secondo quanto riferito, il dispositivo arriverà con una tecnologia relativa alla cancellazione attiva del rumore (ANC) migliorata insieme ad altre caratteristiche degne di nota.

Sony WF-100 MX4: cosa sappiamo?

Secondo un rapporto di WinFuture (scovato tramite GSMArena), i nuovi auricolari presenteranno una migliore cancellazione del rumore, funzione presente anche nel modello precedente. Tuttavia, la nuova versione XM4 migliorerà questa funzionalità attraverso il chip “Sony V1”, realizzato dall'azienda stessa. Allo stesso modo, l'indiscrezione suggerisce che gli auricolari wireless aggiungeranno anche il supporto per l'audio wireless di alta qualità trasmesso tramite LDAC e saranno anche certificati per l'Hi Res Audio.

Sony WF 100 MX4

Il rapporto afferma che il gigante tecnologico giapponese migliorerà persino la durata della batteria degli auricolari TWS WF-1000XM4. Secondo quanto si apprende, i boccioli offrirebbero fino a 8 ore di riproduzione musicale con ANC attivo, un valore decisamente più elevato rispetto alle 6 ore dichiarate da Sony nel modello precedente. Con la custodia di ricarica, questi auricolari potranno essere ricaricati due volte, consentendo un totale di 24 ore di riproduzione. La disattivazione dell'ANC aumenterebbe la durata della batteria a 12 ore con i boccioli e 36 ore con la custodia.

Sony WF 100 MX4

Un'altra caratteristica degna di nota è l'aggiunta della ricarica wireless Qi sulla custodia di ricarica per gli auricolari oltre alla porta di ricarica USB di tipo C. Questo implica anche che gli utenti potranno caricare le cuffie Bluetooth anche tramite la ricarica wireless inversa. Il leak afferma che le Sony WF-100 MX4 arriveranno sul mercato ad un prezzo di 280 euro (circa 350 dollari USA). Sfortunatamente, questo è ancora un report non confermato ufficialmente, quindi vi consigliamo di prenderlo con “un pizzico di sale” per il momento e di restate connessi per ulteriori aggiornamenti.

Fonte:WinFuture