Sony Ericsson ha annunciato i risultati del secondo quarto del 2011. Bert Nordberg, President e CEO di Sony Ericsson ha commentato affermando che la "redditività nel secondo trimestre di Sony Ericsson è segnata dal terremoto del 11 marzo in Giappone che ha forzatamente limitato la produttività. Il passaggio agli smartphone basati su Android continua con vendite che rappresentano oltre il 70 per cento del fatturato totale nel corso del trimestre. Abbiamo spedito oltre 16 milioni di smartphone Xperia fino ad oggi. Abbiamo introdotto otto nuovi smartphone Xperia quest’anno e continuiamo ad avere una forte domanda di tutto il portafoglio smartphone Xperia sia da parte dei consumatori che degli operatori."

Sony Ericsson Xperia Arc
Sony Ericsson Xperia Arc

Le unità vendute nel trimestre sono state 7,6 milioni, un calo del 31% anno su anno ed una riduzione del 6% su base sequenziale, causata dalla fornitura limitata di componenti fondamentali e di un calo previsto delle spedizioni dei cellulari con caratteristiche basilari. Il prezzo medio di vendita (ASP) del trimestre è stato pari a 156 euro, un calo del 3% anno su anno, ma un aumento sequenziale dell'11%.

Il "Cash flow" da attività operative nel trimestre è stato negativo per 224 milioni di euro. 


Sony Ericsson
stima che la sua quota nel mercato globale di smartphones basati su Android, nel corso del trimestre, è stata di circa l'11% in volume e del 11% in valore. Sony Ericsson mantiene le sue previsioni per il 2011 di una modesta crescita dell'industria di telefonia mobile.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum