Continua a crescere l’attesa per il Qualcomm Snapdragon 820, il nuovo SoC che il chipmaker americano potrebbe presto rilasciare. Come annunciato dalla stessa Qualcomm lo scorso mese di marzo, in occasione del  Mobile World Congress 2015 di Barcellona, Snapdragon 820 sarà il primo processore a 64-bit caratterizzato da un’architettura proprietaria soprannominata Kryo.

Qualcomm Snapdrgon 820 con Core Kryo
Qualcomm Snapdrgon 820 con Core Kryo

In base alle ultime indiscrezioni provenienti dalla Cina, Qualcomm Snapdragon 820 con core Kryo verrà costruito con un processo produttivo a 14nm, grazie alla tecnologia messa a disposizione da Samsung, e garantirà una frequenza di clock che può arrivare fino a 3.0GHz.

 

Le indiscrezioni rivelano che Sony, HTC e Xiaomi dovrebbero essere i primi produttori a testare il nuovo chip. Xiaomi, in particolare, sta pianificando di utilizzare lo Snapdragon 820 sul suo nuovo Mi 5, dispositivo di punta che l’azienda cinese dovrebbe lanciare sul mercato il prossimo mese di ottobre.

 

Con Snapdragon 820 e il nuovo processo produttivo FinFET a 14nm di Samsung, lo stesso utilizzato su Exynos 7420, Qualcomm dovrebbe risolvere definitivamente il fastidioso problema di surriscaldamento che ha contraddistinto lo Snapdragon 810, costringendo numerosi produttori a metterlo da parte.