Il produttore nipponico Sharp ha recentemente svelato al pubblico nuovi smartphone Android di fascia alta. Vi abbiamo raccontato dell’Aquos Xx, ma ci sono anche altri modelli come lo Zeta tutti accomunati da una funzione piuttosto interessante: lo slow motion a 2100fps.

Sharp AQUOS Xx
Sharp AQUOS Xx

Entrando nel dettaglio tecnico, i nuovi Sharp utilizzano un processore MediaTek assistito da una normale fotocamera. Insieme sono in grado di registrare nativamente filmati in FullHD (1920×1080) a 120fps che diventano 210 se si abbassa la risoluzione in FWVGA (854×480 pixel). Grazie all’interpolazione che agisce a livello software, però, i nuovo Sharp sono in grado di riprodurre filmati molto fluidi con un framrate che arriva a 1200fps per il formato FullHD e 2100fps per le risoluzioni minori.

Come è anche possibile vedere dal filmato, le immagini mostrare appaiono piuttosto dettagliate e soprattutto molto fluide. Per ottenere questo spettacolare risultato, Sharp ha utilizzato una tecnologia proprietaria in grado affiancare ad ogni frame dieci copie dello stesso. Questo “trucco” consente di riempire gli spazi vuoti e generare immagini molto fluide.

I nuovi dispositivi verranno commercializzati in Giappone dagli operatori NTT Docomo, SoftBank e KDDI nel corso delle prossime settimane.