Hutchison Whampoa ha annunciato i risultati ottenuti dal Gruppo 3 nel primo semestre 2010 con le attività 3G in Australia, Austria, Danimarca, Hong Kong, Irlanda, Italia, Macao, Regno Unito e Svezia. La base clienti UMTS è aumentata del 6% e attualmente supera i 27,8 milioni di clienti nel mondo. Si attestano a 5 milioni i clienti con connessione Internet a banda larga mobile, in crescita del 16% nella prima metà dell’anno.

Il fatturato complessivo del Gruppo 3 è cresciuto del 13% e ha toccato quota 29,859 miliardi di dollari di HK (circa 3,12 miliardi di euro), mentre le perdite operative nette (LBIT) sono calate dell’82% a 998 milioni di dollari di HK (circa 104 milioni di euro). Questo risultato è dovuto principalmente al miglioramento dell’EBITDA e alla riduzione dei costi di ammortamento per la licenza 3G in Gran Bretagna. Escludendo gli effetti di questa riduzione, le perdite sono diminuite del 56%.

L’ARPU relativo agli ultimi dodici mesi del Gruppo 3 ha registrato un incremento dell’1% a quota 28,58 euro rispetto al valore del 2009, mentre l’EBITDA al netto dei CACs (costi di acquisizione dei nuovi clienti e di retention dei clienti esistenti) è stato di 3,627 miliardi di dollari di HK (circa 379 milioni di euro), con un incremento di 3,447 miliardi di dollari di HK (circa 360 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il miglioramento dell’EBITDA è principalmente dovuto alla crescita del fatturato e alla diminuzione dei costi operativi e dei CACs.

In assenza di condizioni di mercato avverse o di interventi regolatori avversi, il management del Gruppo 3 si aspetta di dare un contributo concreto al raggiungimento dell’EBIT positivo su base annuale.