Partita ufficialmente la produzione di massa Samsung di componenti 5G per smartphone, ad annunciarlo è il colosso stesso sul proprio sito ufficiale. Ad un anno di distanza da quando il produttore sudcoreano ha dato il via allo sviluppo del modem 5G e dei chip RF 5G, le soluzioni multi-mode di Samsung stanno ora entrando nella produzione di massa. E tutto questo mentre Apple rimane indietro sul fronte 5G, nel dubbio ancestrale su quale sia il produttore di modem 5G con cui collaborare per lo sviluppo dell’iPhone 5G.

Componenti Samsung compatibili con il 5G

Tornando a Samsung, ad entrare ufficialmente in produzione sono il modem Exynos 5100, il ricetrasmettitore a radiofrequenza a singolo chip Exynos 5500 RF e il modulatore di potenza Exynos 5800: tutti supportano lo spettro 5G New Radio e sub-6 GHz necessari per fornire ai produttori di dispositivi mobili soluzioni di comunicazione di rete ottimali per l’era 5G.

In realtà l’Exynos Modem 5100 non è un prodotto completamente nuovo anzi, dopo aver completato i preparativi per la commercializzazione nell’agosto 2018, dovrebbe essere disponibile per la distribuzione ai produttori di smartphone molto presto, offrendo loro il supporto a praticamente tutte le reti dagli spettri 5G sub-6GHz e mmWave alle reti 2G GSM / CDMA, 3G WCDMA, TD-SCDMA, HSPA e 4G LTE, tutto in un unico chip. In questo modo viene garantita agli utenti, oltre ad un’ottimizzazione delle prestazioni dello smartphone anche dal punto di vista energetico, anche la massima versatilità di utilizzo della rete, consentendo loro di rimanere sempre connessi ovunque si trovino.

Per rendere gli smartphone che montano questo componente affidabili ed efficienti dal punto di vista energetico, l’azienda coreana suggerisce di abbinare il modem precedentemente introdotto agli altri due nuovi componenti:

  • l’Exynos RF 5500 che vanta 14 percorsi di ricezione per il download e supporta anche 4×4 MIMO e 256QAM per massimizzare le velocità di trasferimento dei dati;
  • l’Exynos SM5800 che fornisce un’alimentazione a bassa potenza con supporto a larghezze di banda ET fino a 100 MHz. Regolando la tensione di alimentazione in base al segnale di ingresso RF del modem, il modulatore può minimizzare la riduzione di potenza fino al 30%.

Entrambe le innovazioni tecnologiche di Exynos RF 5500 e SM 5800 sono state riconosciute dal comitato internazionale della Conferenza sui circuiti allo stato solido (ISSCC) e sono state presentate all’ISSCC 2019 che si è tenuto a San Francisco lo scorso febbraio.

Fonte: Samsung