Secondo un recente rapporto, le vendite del secondo trimestre di Samsung sono risultate così negative che Huawei è stata in grado di superarle. In circostanze normali, questo dato non avrebbe rappresentato una sorpresa, dato che l’azienda cinese ha visto crescere le sue vendite nel settore smartphone già da un po ‘di tempo. Ciò che rende affascinanti questi risultati è che Huawei è stata azzoppata dalle sanzioni statunitensi ed è stata essenzialmente limitata al di fuori del suo paese.

Samsung cambia strada?

Certo, probabilmente ha aiutato il fatto che in Cina le vendite di device Huawei siano schizzati alle stelle mentre nel resto del mondo permangono le difficoltà legate alla mancanza dei servizi Google. Ciò spiega in parte il motivo per cui le vendite di Samsung siano scese del 30% su base annua nel corso della prima metà del 2020. Anche Apple ha registrato risultati straordinari in Cina, con le vendite di iPhone che hanno fatto un balzo in avanti del 225% su base trimestrale e del 32% su base annua.

Samsung non ammetterebbe mai pubblicamente che la serie Galaxy S20 possa aver registrare qualche inconveniente di troppo e che il prezzo elevato abbia fatto rallentare la loro diffusione (anche perché la bontà dei device è del tutto fuori discussione). La casa coreana non sarebbe così interessata però a ridurre il costo di vendita dei suoi prodotti ed infatti anche il prossimo Galaxy Note 20 dovrebbe presentare un costo particolarmente elevato.

È in questi casi che i consumatori preferiscono fare altre scelte come magari acquistare il modello precedente ad un prezzo decisamente più conveniente rispetto ai nuovi. Questo perché non è insolito vedere i produttori ridurre i prezzi dei loro vecchi device dopo aver annunciato i loro successori. Samsung sembrerebbe però avere in mente un altro piano.

Secondo il leaker @ MauriQHD, la società potrebbe interrompere la vendita dei dispositivi del 2019 e potrebbero dunque presto scomparire dai negozi fisici ed online smartphone come quelli della serie Galaxy S10 o Galaxy Note 10. Sul sito Web ufficiale di Samsung mancano già due varianti di colore del Galaxy Fold e le nuove tonalità annunciate potrebbero anche essere rimosse quando il Galaxy Z Fold 2 sarà disponibile.

Ciò implica che Samsung teme che i suoi telefoni più vecchi possano cannibalizzare le vendite dei nuovi prodotti. È del tutto possibile, dato che si dice che anche la gamma Galaxy A stia rubando vendite ai Galaxy S20. Parallelamente, Samsung starebbe lavorando per migliorare ulteriormente la sua serie Galaxy A, che sta pian piano conquistando le vette più alte tra gli smartphone più venduti. Secondo un nuovo rapporto, la gamma di fascia media erediterà il sensore ad alta risoluzione del Galaxy S20 e le funzionalità legate allo zoom, rendendo questi prodotti ancora più appetibili.

La battaglia si sposta sulla gamma media per evitare di erodere al ribasso i prezzi dei top di gamma?

Fonte:Phone arena