Gli ultimi tre mesi del 2018 sono stati problematici per Samsung: l’utile è diminuito del 29% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Samsung: ultimi tre mesi difficili nel 2018

Le vendite globali degli smartphone sono in calo (e con molta probabilità non si riprenderanno nei prossimi mesi), influenzando la linea di fondo sia di Apple che di Samsung, mentre Huawei – in qualche modo – continua a sfidare le tendenze del mercato. Gli ultimi tre mesi del 2018 sono stati particolarmente problematici per Samsung: l’utile del Q4 del 2018 è diminuito del 29% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’azienda sudcoreana ha affermato che ciò è dovuto alla debole domanda dei suoi chip di memoria, una tendenza destinata a continuare nelle prime fasi del 2019. Nel complesso, la multinazionale è riuscita a generare nel quarto trimestre del 2018 un utile di 9,7$ miliardi, che ha contribuito a costruire un risultato annuale da record di circa 52,7$ miliardi.

Sia le vendite che i profitti del quarto trimestre sono diminuiti sostanzialmente anno dopo anno e gli ultimi tre mesi del 2018 si inseriscono in questa tendenza: durante le vacanze, i consumatori acquistano maggiormente, ma gli smartphone hanno seriamente faticato a trovare spazio nelle tasche degli utenti nel periodo di ottobre, novembre e dicembre.

Infatti, la divisione IT & Mobile Communications ha registrato il punteggio più basso in oltre due anni: inferiore ai risultati del quarto trimestre 2017 e del terzo trimestre 2018, oltre ad essere risultato più basso rispetto anche ai risultati del quarto trimestre 2016 e del primo trimestre 2017. Naturalmente, Samsung ha attribuito il declino della vendita dei device mobili principalmente a un mercato stagnante.

Nella divisione IT & Mobile Communications (IM), le vendite e i prezzi degli smartphone nel quarto trimestre sono diminuiti a causa di un mercato stagnante e altamente competitivo. Tuttavia, il business delle reti ha riportato guadagni grazie alle installazioni di apparecchiature 5G e all’espansione delle reti LTE.

Mentre la domanda di smartphone è destinata a diminuire ulteriormente nel primo trimestre del 2019, Samsung prevede che i nuovi modelli di punta degli smartphone, Galaxy S10 inclusi, favoriranno le vendite e aumenteranno le prestazioni aziendali nei prossimi mesi.

Per tutto il 2019, si prevede che le vendite di smartphone Samsung resteranno sostanzialmente invariate, con i prezzi che probabilmente aumenteranno a causa della tendenza verso l’adozione di nuove costose funzionalità come gli schermi di grandi dimensioni, maggiore capacità di memoria e multi-fotocamere. Questo significa che anche i profitti della divisione mobile dovrebbero aumentare, ma è troppo presto per dirlo: già il Q1 (statistiche di vendita dei primi tre mesi del 2019) potrebbe svelarci qualche dettaglio.

Fonte: Phonearena