Secondo quanto riportato da Bloomberg, il co-CEO e responsabile della divisione mobile di Samsung J.K. Shin sarebbe stato riconfermato nella sua posizione.

Le notizie su una sua sostituzione a favore di B.K. Yoon, co-CEO della divisione TV ed elettrodomestici dell’azienda, erano emerse alcuni giorni fa, legate ai risultati negativi registrati da Samsung negli ultimi trimestri. Nel solo terzo quarto, infatti, l’azienda sud coreana ha perso il 60% dei ricavi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ha subìto un calo del 74% nel risultato operativo ed ha visto contrarsi il market share nel settore degli smartphone dal 35% del Q3 2013 al 24.7% del Q3 2014.

Ad influire sulle voci di cambiamento sono stati anche gli andamenti delle vendite del Galaxy S5, nettamente inferiori rispetto a quelle del Galaxy S4 avvenute nel 2013.

J.K. Shin
J.K. Shin

J.K. Shin è stato confermato direttamente da Lee Jae Yong, VP di Samsung e leader dell’azienda specialmente da quando il padre Lee Kun Hee ha lasciato il lavoro per motivi di salute.

Così come J.K. Shin, anche gli altri due co-CEO B.K. Yoon e Kwon Oh-hyun sono stati confermati nelle loro cariche attuali.

In un momento in cui c’è incertezza sul mercato riguardo ai risultati dell’azienda del quarto trimestre, e con così tanti cambiamenti attraverso gli affiliati del gruppo, Samsung ha probabilmente pensato che era ora di guardarsi attorno e di garantire stabilità interna”, ha spiegato Lee Jin Woo, manager finanziario di KTB Asset Management Co.

Sembra che all’interno di Samsung alcuni manager abbiano però pagato di persona la difficile situazione: Lee Don Joo, President of Strategic Marketing dell’unità mobile, sarebbe stato infatti rimosso per gli scarsi risultati ottenuti.

La decisione da parte di Samsung di mantenere i top manager attuali nonostante i diversi rumors è un segnale che l’azienda si concentra sulla stabilità interna piuttosto che puntare il dito contro qualcuno”, ha rivelato Claire Kim, analista di Daishin Securities Co. “L’annuncio è anche un segnale secondo cui Lee Jae Yong ha deciso di responsabilizzare i tre CEO supportandoli come loro devono aiutare nel processo di ristrutturazione”.

Lee Jae Yong
Lee Jae Yong