Il sito SamMobile sarebbe venuto a conoscenza di alcune informazioni relative alla prossima generazione dello smartphone top di gamma di Samsung, denominato (temporaneamente) Galaxy S6.

Si tratterebbe in particolare di un dispositivo pensato ex novo, al fine di recuperare il terreno perso negli ultimi mesi dall’azienda asiatica nei confronti dei competitors.

Il device sarebbe frutto in modo particolare del cosiddetto Project Zero, il cui nome confermerebbe l’intenzione di immettere sul mercato un prodotto interamente rinnovato.

Samsung Galaxy S6 dovrebbe essere caratterizzato dalla presenza di un display con risoluzione Quad HD 2560×1440, mentre la fotocamera anteriore sarà da 5 megapixel e quella posteriore pare possa essere la Sony IMX240 con stabilizzatore ottico dell’immagine – la stessa del Galaxy Note 4 – anche se non è ancora certo se si tratti di un sensore da 16 o da 20 megapixel.

Per quanto riguarda la memoria interna, le versioni dovrebbero essere da 32, 64 e 128GB. La RAM sarà pari a 3GB e il processore sarà probabilmente il nuovo Samsung Exynos 7420 con architettura a 64-bit, quattro core Cortex-A53 e quattro core Cortex-A57.

La connettività 4G LTE sarà garantita dal nuovo modem LTE SS333, denominato anche Exynos Modem 333 che sostituirà l’attuale Exynos 5430/5433.

Così come avviene per il Samsung Galaxy Note 4, anche il Galaxy S6 avrà la variante dotata di processore Qualcomm Snapdragon, ed in particolare del modello 810 con architettura a 64-bit.

Un’interessante novità potrebbe essere costituita dall’impiego di un unico chip – il BCM4773 – in cui sono inclusi il GPS e tutti gli altri sensori di cui il device sarà dotato. Ciò dovrebbe comportare un notevole risparmio della batteria.

Nonostante non vi siano ancora informazioni in merito, il Galaxy S6 dovrebbe essere annunciato nel corso del Mobile World Congress in programma a Barcellona nel mese di marzo.

Samsung Galaxy S6