iFixit ha smontato i nuovi Samsung Galaxy S10: il grado di riparabilità è stato valutato con il punteggio di 3 su 10.

Galaxy S10 e il Galaxy S10:riparazione fai da te complicata

In questa era di telefoni top di gamma super costosi, la questione sulla riparabilità assume un’importanza di grande rilievo. Gli utenti di iFixit – “la comunità globale di persone che si aiutano per riparare cose” – si sono messi a lavoro anche sulla nuova ammiraglia di Samsung e le notizie non sono rassicuranti.

iFixit ha, infatti, smontato sia il Galaxy S10 che il Galaxy S10e per determinare quanto siano riparabili i dispositivi: per dirla in breve, per entrambi gli smartphone le cose non sono andate come ci si aspettava.

Al termine della prova di smontaggio, iFixit ha conferito al Galaxy S10 e S10e un punteggio di riparabilità di 3 su 10: i responsabili della “demolizione” di entrambi i dispositivi hanno apprezzato il fatto che tutte le viti sono Philips standard, ma hanno avuto problemi con la sostituzione del display, che pare alquanto difficoltoso.

Anche le batterie dei due smartphone sono entrambe difficili da rimuovere, così come le scocche in vetro incollate sul davanti e sul retro: per battere la forte resistenza della colla utilizzata da Samsung, è infatti è necessario scaldare la superficie delle scocche e far leva sugli angoli. Mentre per togliersi davanti il mid-frame utile per la ricarica wireless e arrivare alla batteria e alla scheda madre è necessario – una volta sollevato il piano posteriore – rimuovere 16 viti.

Se dovessimo parlare di qualche buona notizia a riguardo, ci resta che accennare alle fotocamere, altoparlanti e jack audio: essendo componenti modulari, sono sostituibili facilmente. Stessa cosa non si può dire per la USB Tipo C, attaccata alla scheda madre e non riparabile attraverso il fai da te.

Lo smontaggio dei due nuovi top di gamma di Samsung è quindi molto rischioso: chi avrà l’ardire di provarci troverà pane per i suoi denti.

Fonte: iFixit