Certificato da parte del produttore sudcoreano il primo smartphone Samsung 5G non-flagship. Finora il supporto alle reti di ultimissima generazione era stato riservato solo alle ammiraglie, come il  Samsung Galaxy S10 5G, ma il colosso della Sud Corea ora sta iniziando a portare il 5G anche su altri smartphone, compresi quelli non di punta. Il primo non-flagship compatibile con le reti ultra veloci ad arrivare sul mercato potrebbe essere il Galaxy A90, che ora risulta certificato 5G.

Samsung Galaxy A90 5G

Il nuovo smartphone di fascia media Samsung 5G è stato individuato sul sito Web della Wi-Fi Alliance con il numero di modello “SM-A908B“, la lettera B si riferisce ai dispositivi internazionali, si prevede pertanto il Galaxy A di fascia media più costoso di Samsung venga reso disponibile in tutto il mondo.

Samsung Galaxy A90 5G

La notizia di questa certificazione conferma quanto già trapelato precedentemente in merito al possibile arrivo di una variante 5G del Galaxy A90. Si dovrebbe trattare di un mid-range dotato peraltro di processore Qualcomm Snapdragon 855 (anche se qualcuno ipotizza un Qualcomm Snapdragon 7150), abbinato a 6GB RAM e Android Pie. Il device dovrebbe avere un display Super AMOLED da 6,7″ FHD + Infinity-U Super. Sicuramente non saranno presenti tacche (Samsung parla di “unnotchless Infinity screen”), ma non si sa che la fotocamera selfie sarà posizionata in un foro nel display o in un meccanismo rotante pop-up.

Per il resto, il comparto fotografico dovrebbe composto da una tripla fotocamera sul retro, caratterizzato da una combinazione di sensori da 48MP, 8MP e ToF, con l’esclusiva tecnologia Tilt OIS. Questa configurazione potrebbe ruotare, per essere utilizzata anche per gli scatti selfie. La batteria dovrebbe essere da 4.400 mAh compatibile con la modalità di ricarica rapida da 45W. Si ipotizza inoltre che Samsung possa presentare il Galaxy A90 come un gaming phone, offrendo ad esempio ai suoi acquirenti l’accesso gratuito al racing game Asphalt 9.

Fonte:WiFi Alliance