Dopo il lancio del Galaxy S11 e (forse) del Galaxy Fold 2, nella primavera del 2020 Samsung dovrebbe presentare alcuni nuovi modelli della gamma Galaxy A. Uno di questi, il Galaxy A51 – per la gioia dei più curiosi – è stato appena inserito nel databate di Geekbench.

Galaxy A51 parte con Android 10

Il Galaxy A51 – comunemente chiamato anche con il nome in codice SM-515F – secondo il noto sito, dovrebbe nascere con Android 10 – che verrà equipaggiato, quasi certamente, con la nuova One UI 2.0 -: è cosa chiara che l’implementazione immediata dell’ultimo sistema operativo del robottino verde potrebbe essere un ottimo incentivo per i possibili acquirenti.

A maggior ragione perchè, come leggiamo dallo screenshot di Geekbench, il terminale di Samsung dovrebbe essere alimentato dal processore Exynos 9611, che attualmente fa lavorare il Galaxy A50, lanciato all’inizio del 2019. Ciò significa che il colosso sudcoreano doterebbe l’A51 di un chipset più vecchio, probabilmente perchè sa che il nuovo Exynos 9630 non sarà pronto per la prossima primavera.

Un altro dettaglio che emerge da Geekbench è che il terminale potrebbe avere una versione di partenza di 4GB di RAM, anche se probabilmente non sarà difficile trovarsi con una ben più potente variante con 6GB di RAM e 128GB di storage interno.

Il software di benchmarking, che spesso ha stimato in anticipo diverse specifiche in merito a nuovi telefoni in arrivo sul mercato, ha assegnato un punteggio in single core pari a 323 punti 1185 in multi core.

Il medio di gamma di Samsung, che potrebbe debuttare nei primi quattro mesi del 2020, potrebbe essere equipaggiato con una fotocamera posteriore principale ad alta risoluzione, forse anche da 64 MP, andando ad attirare soprattutto i giovani.

Ricordiamo che la compagnia asiatica ha dimostrato recentemente di puntare molto sui Galaxy A, registrando 9 nomi per i terminali di questa gamma, che verranno lanciati nel 2021: si tratta di A12, A22, A32, A42, A52, A62, A72 e A92.

Fonte:Sammobile