Samsung si pone l’obiettivo di mettere fuori causa le schede microSD con l’annuncio di un nuovo modulo NAND-flash da 128GB a 3-bit per dispositivi di fascia media.

Fino ad ora gli slot microSD per l’espansione della memoria hanno salvato molti utenti dai problemi di spazio per l’archiviazione di foto, video e musica sui dispositivi mobili. Dopo aver posto, per diversi anni, l’attenzione su dimensione e risoluzione dei display e sulla potenza delle CPU, l’industria della telefonia pare ora volersi concentrare sullo storage, con lo scopo è ottenere memorie flash più veloci e con maggiore densità.

La casa sud coreana aveva annunciato un modulo da 128 GB per i suoi dispositivi di fascia alta, adottato nel Galaxy S6, basato sull’Universal Flash Standard 2.0. Samsung ritiene che lo standard UFS 2.0 rappresenti il futuro dello storage, mentre lo standard eMMC 5.1, che incorpora alcuni vantaggi di UFS 2.0, rappresenta solo una scelta di transizione.

Samsung eMMC 5.0
Samsung eMMC 5.