Il rapporto tra Samsung e BlackBerry potrebbe consolidarsi ulteriormente nei prossimi mesi. Qualche mese fa le due aziende annunciarono, insieme a IBM, un tablet “super sicuro” chiamato SecuTablet. Secondo le indiscrezioni tale collaborazione potrebbe proseguire con uno smartphone Android Lollipop (5.0 o superiore), nel quald Samsung integrerebbe alcuni servizi BlackBerry. Quali questi possano essere non è ancora chiaro, ma considerata l’enfasi sulla sicurezza della società canadese, motivo per cui rimane apprezzata da molti capi di stato, ci aspettiamo che software come SecuSUITE, WorkLife o ancora Blend possano essere parte delle app preinstallate.

Samsung Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge
Samsung Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge

A riportare questa possibilità è l’analista Eldar Murtazin su Twitter. Non ci sono informazioni più specifiche riguardo quale sia questo dispositivo o quale potrebbe essere il suo hardware. In questo contesto potrebbe essere lo stesso dispositivo Android su cui starebbe lavorando Blackberry di cui si è parlato negli ultimi giorni, oppure trattrsi di un progetto diverso e separato.

Negli scorsi mesi, si era anche parlato di un’acquisizione di BlackBerry da parte di Samsung per una cifra superiore ai 7 miliardi di dollari. Il risultato di quelle discussioni potrebbe essere stato invece questo dispositivo e un accordo prolungato riguardo l’utilizzo dei servizi di sicurezza di BlackBerry su alcuni dispositivi di Samsung, similmente a quanto l’azienda coreana ha fatto con Microsoft.

John Chen, ad di BlackBerry
John Chen, ad di BlackBerry

BlackBerry sta continuando a considerare strade alternative per generare profitto. Sebbene lungi dal voler cancellare la divisione mobile dai suoi piani, il CEO John Chen sta concentrando la crescita sui servizi per la sicurezza, campo dove la società di Waterloo rimane quasi imbattile, motivo per cui è tutt’ora su piazza e oggetto dell’attenzione di altri marchi nonostante la sua quota di mercato nel segmento smartphone e tablet sia al minimo storico.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum