Samsung dovrebbe realizzare telefoni sperimentali per spingere le sue idee più folli. Nonostante sia il più grande produttore di smartphone al mondo, la compagnia sudcoreana è rimasta piuttosto conservatrice in termini di design. Ogni anno viene introdotto un nuovo alloggiamento per fotocamera ma, al di là di questo, l’azienda sembra seguire il vecchio detto “se non è rotto, non aggiustarlo“. In poche parole, non introduce molti cambiamenti sul versante estetico.

Samsung: bisogna cambiare, “nuovo è sempre meglio”

Dato il pool di risorse incredibilmente ricco di Samsung, è piuttosto curioso vedere che la società non persegue più spesso design di smartphone unici, a parte le serie pieghevoli, ovviamente. Da un lato, questa è la cosa naturale da fare quando la tua ricetta esistente ti porta al successo ogni anno, ma dall’altro, crediamo che ci possa essere un modo per Samsung di esplorare nuove idee creative senza il rischio di danneggiare la reputazione del marchio Galaxy.

L’azienda ha bisogno di uno smartphone sperimentale

È curioso vedere gli OEM di smartphone più piccoli che escogitano idee uniche e sperimentali più spesso di quanto faccia Samsung. Lenovo, ad esempio, è ben lungi dall’essere il più grande OEM di smartphone, ma la società ha svelato un Legion 2 Pro più unico che raro. Discutibilmente bello, certo, ma sicuramente bizzarro.

Altri brand hanno sperimentato design unici di fotocamere pop-up prima di Samsung, e anche così, la società potrebbe aver già abbandonato il concetto di fotocamera pop-up, dato che il Galaxy A82 non ne ha uno.

Ora, anche se sarebbe facile incolpare Samsung per mancanza di ingegnosità, non crediamo che all’azienda manchi questo tratto. Se così fosse, le serie Galaxy Z Fold e Z Flip non esisterebbero. Ma la realtà della situazione è che le aziende più piccole hanno meno da perdere e devono cercare di pensare fuori dagli schemi se vogliono sfidare i giocatori più grandi. Nel frattempo, Samsung ha già una reputazione molto forte e poiché ogni dispositivo sperimentale ha una maggiore possibilità di fallimento, la società potrebbe voler evitare di perdere la faccia.

Ciò di cui l’azienda ha bisogno, è uno smartphone sperimentale. Questi fungerebbero da trampolini di lancio per nuove idee e tecnologie che devono ancora essere provate, dimostrando nel contempo che Samsung può pensare fuori dagli schemi senza danneggiare la linea Galaxy. Inoltre, poiché il marchio derivato non rappresenterebbe la principale fonte di entrate dell’azienda, Samsung non si sentirebbe costretta a seguire un programma di lancio rigoroso per questi dispositivi non a marchio Galaxy.

Creare e sostenere questa divisione sperimentale potrebbe essere un’impresa costosa, quindi potrebbe non essere possibile, ma i vantaggi potrebbero ripagare a lungo termine.

Fonte:SamMobile