ASUS presenterà ufficialmente il ROG Phone 3 il prossimo 22 luglio attraverso un evento streaming. Prima del lancio, la società taiwanese ha rilasciato varie indiscrezioni relative alle diverse funzionalità che contraddistingueranno il device. Non per ultimo, troviamo quelle relative all’implementazione di pulsanti ultrasonici, simili ai grilletti visti sui pad da gaming, denominati AirTrigger.

AirTrigger ancora più personalizzabili

ASUS ha lasciato intendere che il ROG 3 avrà quattro nuove diverse gestures integrate negli AirTrigger. Coloro che hanno familiarità con le precedenti generazioni di smartphone da gaming della serie ROG ricorderanno come il modello dello scorso anno implementi proprio questa feature ai bordi della parte destra. Questi trigger non sono dei veri e propri pulsanti, ma una sorta di superficie ultrasonica sensibile alla pressione, posta nella cornice del dispositivo che può essere mappata per emulare un tocco sullo schermo.

Successivamente, la società ha rilasciato un aggiornamento per lo smartphone aggiungendo la possibilità di lanciare qualunque applicazione stringendo più o meno forte i lati dello smartphone e che essenzialmente consente di mappare una funzione di scorrimento orizzontale sullo schermo attraverso uno degli AirTrigger.

Questa nuova funzionalità potrebbe tornare utile su diversi giochi che richiedono di scorrere orizzontalmente sullo schermo per eseguire una determinata funzione. Ad esempio, in Asphalt 9 Legends, la diapositiva orizzontale per cambiare corsia può essere mappata tramite AirTrigger. Non si fa menzione di quali saranno le prossime funzionalità legate a questi speciali pulsanti ad ultrasuono.

Il ROG Phone 3 dovrebbe arrivare sul mercato con un display AMOLED da 6,59 pollici che offrirà una risoluzione Full HD + con un aspect-ratio di 19,5: 9 ed una frequenza di aggiornamento fino a 144Hz. Sarà alimentato poi da un processore Snapdragon 865 Plus associato ad un massimo di 16 GB di RAM LPDDR5.

Fonte:GIZMOCHINA.COM