L

o scorso dicembre il Comitato d’igiene e sicurezza della direzione degli affari culturali del Municipio di Parigi aveva imposto il blocco del Wi-Fi nelle biblioteche comunali della capitale francese a causa di alcuni disturbi accusati dal personale. I fastidi manifestati erano di varia natura come mal di testa, vertigini e dolori muscolari.
Il ministero della sanità francese aveva chiesto all'Afsset (agence française de sécurité sanitaire de l'environnement et du travail, agenzia di sicurezza sanitaria del lavoro) un rapporto sulle radiazioni che riguardano la rete Wireless.

E' notizia di questi giorni che è stata ripristinata la tecnologia wireless nelle biblioteche francesi.
La decisione è stata adottata dallo stesso Comitato sostenendo che le misurazioni del livello di campo elettromagnetico effettuate da laboratori indipendenti e accreditati, mostrano livelli "da 80 a 400 volte inferiori al tasso di riferimento più debole".
Inoltre, le visite mediche, proposte a tutti i soggetti che avevano segnalato malesseri legati al Wi-Fi, non hanno diagnosticato nessuna patologia.