Telecom Italia sta velocizzando l’evoluzione della sua rete mobile per ampliare la propria offerta di servizi a banda ultra-larga ed ha scelto Nokia Siemens Networks quale partner nella realizzazione della nuova architettura di rete.
Telecom Italia ridurrà considerevolmente i propri costi operativi grazie alle moderne ed efficienti tecnologie di Nokia Siemens Networks, che allo stesso tempo consentono anche ragguardevoli benefici ambientali.

Grazie a questa innovazione di rete a basso impatto ambientale, Telecom Italia raggiungerà anche un significativo risparmio energetico (fino al 65%) e ridurrà le emissioni di CO2 di circa 15 milioni di kg all’anno; un effetto comparabile con l’assorbimento di CO2 di oltre 1,5 milioni di alberi, all’incirca una foresta di 50 km quadrati.

L’utente finale potrà beneficiarne attraverso l’alta qualità di nuovi servizi, quali download ad alta velocità, giochi on line estremamente stabili, video ad altissima qualità.
Nell’ambito di un ampio accordo di collaborazione, Nokia Siemens Networks eleverà le prestazioni della rete mobile 3G di Telecom Italia attraverso l’installazione delle soluzioni di accesso radio ad alta efficienza Flexi Base Station.

Un altro importante traguardo che Telecom Italia si propone di raggiungere attraverso la partnership con Nokia Siemens Networks è quello di prepararsi alla tecnologia del futuro Long Term Evolution (LTE).
La soluzione Nokia Siemens Networks, la multi tecnologica Flexi Base Station, consente l’ingresso nella tecnologia futura LTE con un semplice upgrade di software. Inoltre questa soluzione è molto flessibile e di dimensioni ridotte; ciò consente all’operatore di utilizzare al meglio gli spazi dei siti, facilitando così la possibilità di condivisione dei siti con altri operatori. Oltre a ciò Telecom Italia potrà ottimizzare i propri investimenti nei domini del trasporto attraverso le soluzioni Nokia Siemens Networks IP based.