Redmi ha annunciato la nuova partnership Marvel che arriva in concomitanza con il lancio del nuovo film “Avengers: Endgame“. Per ora non sono noti troppi dettagli, anche se la collaborazione delle due società per la quarta puntata della serie Avengers è ufficiale: l’annuncio da parte di Redmi è arrivato tramite il sito di social networking cinese Weibo.

Partnership Redmi Marvel

Nel post l’azienda ha condiviso il poster ufficiale del film e afferma che il numero di eroi è stato “illuminante” e dichiara di essere l’esclusivo “partner mobile” della Marvel per il film (quindi non avremo nessun OnePlus o Galaxy in edizione Avengers Endgame).

Insomma sembra abbastanza chiaro che l’azienda controllata da Xiaomi intende rilasciare a breve uno smartphone in edizione speciale a supporto del film. Uno smartphone Redmi a tema o ridisegnato attorno ai supereroi del film. Ma quale sarà il dispositivo prescelto? Solitamente per questo tipo di collaborazioni vengono scelte le ammiraglie, dunque è lecito pensare che Redmi e Marvel, per l’edizione Avengers Endgame si stiano orientando sul Redmi Note 7, disponibile anche in versione globale, o sulla sua variante premium, il Redmi Note 7 Pro, che però non arriverà nel vecchio continente e quindi neanche in Italia, secondo quanto recentemente rivelato dal direttore regionale per il Sud-est asiatico, John Chen. Essendo però il Redmi Note 7 Pro, attualmente, lo smartphone top di gamma, chissà se Redmi non deciderà di lanciarlo sul mercato globale nell’unica variante Avengers Endagame, lasciando la versione normale in esclusiva dei mercati indiano e cinese.

Come dicevamo non ci sono ancora molti dettagli certi, neanche in termini di tempi di rilascio, probabilmente lo smartphone Redmi in versione special edition Avengers Endagame arriverà a stretto giro dall’arrivo del film sui grandi schermi, come già avvenuto in passato. Considerando che Avengers: Endgame arriverà nei cinema il 26 aprile, nuovi dettagli circa il gadget promozionale Redmi non dovrebbero tardare molto ad arrivare.

Fonte: Androidheadlines