Una delle maggiori pecche dei palmari,
soprattutto se li si utilizza in maniera significativa per scrivere testi di
una certa lunghezza, come documenti Word, Excel o e-mail, è la mancanza di una
vera tastiera QWERTY, a malapena limitata dalla presenza di software di riconoscimento
dei caratteri, come Graffiti di Palm, o dalle tastiere virtuali che appaiono
sui display dei palmari.

Uniche soluzioni a tutto ciò, finora,
erano gli acquisti di tastiere QWERTY ripiegabili, dalla grandezza di quelle
in uso per i PC. Il problema di dette tastiere, però, è l’impossibilità di utilizzarle
mentre si è in piedi e, molto più grave, l’impossibilità di utilizzare la connessione
al proprio cellulare, via IrDA o via cavo seriale, unitamente alla tastiera,
poiché, nel primo caso, il PDA, grazie ad un supporto, resta perpendicolare
alla tastiera, nel secondo, la porta dove dovrebbe essere inserito il cavo è
occupata proprio dalla tastiera.

Adesso, però, c’è una soluzione
a questi problemi, sono le minitastiere QWERTY, che diverse case hanno preparato
per vari PDA. Ad esser rimasto senza tastierina QWERTY era il Compaq iPAQ uno
dei palmari più venduti al mondo. La stessa Compaq ha presentato una minitastiera
QWERTY, utilizzabile, tuttavia, solo con i nuovi modelli della serie H3800.
A venire incontro agli innumerevoli possessori di iPAQ delle serie H3600 e H3700
è la società americana TT-Tech,
che infatti, ha sviluppato una serie di tastierine QWERTY per palmari, ultima
delle quali proprio una per l’iPAQ, dal nome di Snap-N-Type T301.

La piccola tastiera si presenta
in una confezione essenziale, comprendente la stessa tastiera, il coperchio
di protezione, un floppy disk con i driver e il libretto di istruzioni, il tutto
rigorosamente in lingua inglese. L’installazione dei driver è semplicissima
ed istantanea (a meno che non abbiate più il floppy disk sul vostro PC…), ma
se il vostro iPAQ ha il sistema operativo in una lingua diversa dall’inglese,
i driver non funzioneranno. Il problema si risolve facilmente spostando la directory
nel quale sono stati installati, dalla cartella predefinita ad una chiamata
Programs. In tal modo il palmare riconosce automaticamente il software.

Superata tale unica difficoltà,
per usare la Snap-N-Type basta inserire la tastierina alla base dell’iPAQ e
far partire il programma di abilitazione. Infatti, ogni qual volta inseriamo
la tastiera, dobbiamo abilitarne le funzionalità, a scanso di ritrovarsi il
PDA che tenta di connettersi ad un dispositivo remoto, quando al tastiera è
staccata, ma i driver non disabilitati. Nella schermata di abilitazione possiamo
anche scegliere alcune interessanti opzioni. La prima riguarda la velocità di
ripetizione delle lettere, la seconda il ritardo con il quale debba ripetersi
tale ripetizione, la terza se abilitare o meno un suono quando si pigiano i
tasti e l’ultima è una area di test sulla quale provare il funzionamento corretto
della tastiera appena abilitata.

Una volta messe a posto le configurazioni,
si passa all’utilizzo reale. La prima cosa che si nota è che la Snap-N-Type
Keyboard è pensata per poter funzionare anche se all’iPAQ è fissata una espansione
esterna, di conseguenza, se si inserisce la tastierina senza espansione, essa
farà un leggero gioco, che comporterà una certa difficoltà nello scrivere correttamente.
A parte ciò, da subito si nota la grande differenza nello scrivere. La velocità
di scrittura aumenta considerevolmente e possono essere facilmente digitati
testi anche di una certa lunghezza. A trarre giovamento, in particolar modo,
è l’utilizzo quando si è connessi con un cellulare, per digitare gli URL, scrivere
e-mail e chattare alla stessa velocità di ciò che avviene sui nostri PC. Interessante
aggiunta è il tasto relativo alla Faceboard, che fa partire un programmino dove
possono essere selezionate le famosissime faccine da inserire nei nostri testi,
oltre ad alcuni caratteri speciali non presenti sulla tastiera. Inutile dire
che è possibile scrivere sia in maiuscolo che in corsivo ed immettere numeri,
proprio come succede con le normali tastiere QWERTY.

La Snap-N-Type Keyboard si rivela
una vera manna dal cielo per chi con l’iPAQ lavora o ha bisogno di scrivere
lunghi testi. Una volta utilizzata non si riesce più a farne a meno. I lati
positivi della tastierina sono diversi: in primis le dimensioni ed il peso,
veramente ridottissimi, poi la facilità di utilizzo ed il perfetto funzionamento
dei tasti, inoltre il prezzo ridotto rispetto alle tastiere ripiegabili. I lati
negativi sono la difficoltà dell’utilizzo senza un qualsivoglia jacket, ma basta
anche quello base che si trova nella confezione di ogni iPAQ, il problema della
compatibilità con i sistemi operativi non in inglese, la difficoltà di reperimento.

I prodotti di TT-Tech, infatti,
vengono distribuiti in Europa da Logic
3
, società inglese, che li vende esclusivamente, almeno per ora, on line.
La Snap-N-Type Keyboard T301 costa circa 65 Euro ed è un vero must per tutti
gli utilizzatori di Compaq iPAQ. Oltre alla Snap-N-Type Keyboard T131, Logic
3 distribuisce prodotti simili anche per Handspring Visor e Palm m500/505, con
prezzi che variano da 45 a 65 Euro circa.