Realme ha deciso di lanciare presto sul mercato un telefono alimentato dal processore MediaTek Dimensity 1100; secondo gli ultimi rumor, dovrebbe vedere la luce entro la fine di aprile.

Realme: il device farà parte della serie Q?

Il sub-brand di OPPO ha recentemente lanciato una manciata di telefoni molto interessanti; stiamo parlando del Realme GT, GT Neo, V11 5G, V13 5G e V15 5G e X7 Pro Ultra (Extreme Edition). Al momento quasi tutti non sono usciti fuori dai confini cinesi ma ci aspettiamo che le cose possano cambiare nelle settimane a venire. Intanto, grazie alle nuove informazioni condivise dal popolare tipster Digital Chat Station sappiamo che la società sta progettando il debutto di nuovo terminale alimentato dal SoC Dimensity 1100 per questo mese.

Realme

Purtroppo non sono disponibili informazioni sulle altre specifiche del misterioso telefono Realme che arriverà con il chip D1100. Il leakster ha affermato che sarà disponibile ad un prezzo abbordabile. Ad oggi, solo X60t e Vivo S9 dispongono del SoC D1100.

Non di meno, un nuovo prodotto Realme con un numero di modello RMX2205 è stato individuato presso l’ente di certificazione TENAA cinese. Le immagini del telefono suggeriscono che questo device potrebbe essere dotato di un display AMOLED con un lettore di impronte digitali sullo schermo. La dimensione del display è di 6,43 pollici e apparentemente supporta la risoluzione Full HD +.

Realme

Il telefono misura 158,5 x 73,3 x 8,4 mm con i pulsanti del volume a sinistra e il tasto di accensione posto sul frame laterale destro. Il dispositivo funziona con il sistema operativo Android 11 ed è supportato da una batteria da 4.400 mAh. Il pannello posteriore presenta la scritta “Dare to Leap” e c’è una configurazione a tripla fotocamera con un flash LED.

Il nome del prodotto finale del telefono RMX2205 è ancora celato. C’è la possibilità che questo dispositivo possa essere il presunto device Realme con chipset Dimensity 1100 e che possa essere lanciato come un telefono facente parte della serie Q. Tuttavia, si consiglia ai lettori di prendere il tutto con un “pizzico di sale“.

Fonte:Gizmochina