Da quando Raul Castro ha assunto la presidenza in sostituzione del fratello Fidel, ha più volte espresso la volontà di eliminare alcuni regolamenti e proibizioni che per anni hanno fatto parte della vita del popolo cubano.
Raul Castro ha autorizzato i cubani a possedere i telefoni cellulari.

Fino ad oggi l’uso del cellulare era infatti riservato solo agli stranieri in visita, ad alcuni cubani dipendenti di ditte straniere e ai funzionari governativi.
In un comunicato la compagnia cubano-italiana Etecsa (partecipata al 27% da Telecom Italia) annuncia che il servizio di telefonia mobile sarà formalizzato attraverso contratti personali nella modalità del prepagato.

A partire dal mese di aprile cesserà un'altra proibizione, sull'isola potranno essere venduti computer, televisori, dvd, forni a microonde ed altri prodotti funzionanti ad energia elettrica.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum