Gli esperti della società di analisi Strategy Analytics hanno riassunto i risultati del 2020 nel mercato dei dispositivi elettronici indossabili. Secondo i loro calcoli, questo è stato il primo anno in cui le vendite superano il mezzo miliardo di unità. Più precisamente, in un anno sono stati venduti 527 milioni di dispositivi.

Dispositivi indossabili: il 2020 è stato un anno da record

Stando a quanto affermato dagli analisti, se il tasso di crescita dovesse continuare a crescere, entro la fine del decennio le vendite di wearable supereranno le 2 miliardi di unità all’anno, superando così le vendite di smartphone.

Le categorie principali sono cuffie, smartwatch e fitness tracker: queste rappresentano il 98% delle vendite. Allo stesso tempo, la quota di cuffie è passata dal 53% al 62% rispetto al 2019, mentre la quota di dispositivi indossati al polso è diminuita dal 44% al 36%. È facile calcolare che la quota di tutti gli altri gadget sia così diminuita dal 3% al 2% nel corso dell’anno.

Neil Mawston, Direttore esecutivo di Strategy Analytics, ha così dichiarato:

Se le attuali tendenze di crescita continuano, le vendite globali di dispositivi indossabili supereranno i 2 miliardi di unità e supereranno le vendite di smartphone prima della fine del decennio. Gli indossabili possono essere indossati su quasi tutte le parti del corpo, dalla testa ai piedi. Ad esempio, occhiali intelligenti per la realtà aumentata, anelli intelligenti con biosensori o scarpe da ginnastica intelligenti con monitor dell’inquinamento. Le possibilità di crescita futura dei dispositivi indossabili sono enormi.

Nelle news correlate, Strategy Analytics ritiene che quest’anno ci sarà un cambiamento nei primi tre produttori di smartphone. Huawei, che si colloca al terzo posto nel 2020, sarà sostituita da un altro produttore cinese.

Secondo le previsioni, in un anno verranno spediti 1,38 miliardi di dispositivi. Si tratta del 6,5% in più rispetto al 2020. Gli analisti associano le speranze di crescita principalmente a un miglioramento della situazione economica; con l’indebolimento della pandemia COVID-19 e il passaggio a modelli con supporto 5G. Di conseguenza, i primi due posti verranno mantenuti da Samsung e Apple, e il terzo potrebbe venir preso da Xiaomi.

Fonte:Strategy Analytics